Nurse24.it
MASTER UNIPEGASO ONLINE INFERMIERI

Formazione

Ecm, le nuove regole Agenas per i professionisti sanitari

di Redazione

Sono state presentate a Roma, in occasione dell’evento nazionale Agenas, le principali novità sulla formazione nel settore salute con un focus sulle nuove regole per promuovere l’adozione delle migliori prassi su tutto il territorio nazionale. Parole chiave, a partire dall'1 gennaio 2019, saranno: regole più snelle, trasparenza, incremento dei controlli sugli eventi, percorsi formativi mirati e Fad. Ma, prima di tutto, misurazione e monitoraggio della qualità della formazione.

Agenas, le novità sulla formazione ecm in vigore dal 2019

Arrivano le novità per il 2019 in tema di crediti ecm. Sono state introdotte novità determinanti – ha spiegato Francesco Bevere, Direttore Generale Agenas - quali: razionalizzazione e semplificazione delle regole, incremento dei controlli sugli eventi in nome della trasparenza, nonché realizzazione di percorsi formativi tarati sul fabbisogno di conoscenza di ciascun operatore sanitario con l’unica finalità di elevare la qualità complessiva dell’offerta formativa.

L’intento è quello di lavorare sulla capacità di incidere sui comportamenti degli operatori del sistema attraverso una formazione sempre più adeguata e rispondente alle aspettative e all’esercizio professionale quotidiano per migliorare le prestazioni professionali e di conseguenza l’offerta di salute per i cittadini.

È stato pubblicato, inoltre, il nuovo Manuale nazionale di accreditamento per l’erogazione di eventi ecm in cui sono stati definiti requisiti minimi e standard di accreditamento dei provider e della disciplina generale degli eventi ecm e contiene le specifiche procedure operative relative a tali procedimenti.

Il Manuale entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2019 per le regioni che non hanno adottato un proprio manuale regionale, mentre per le altre - fatta salva la possibilità di adottare manuali regionali secondo le procedure di cui all’'art. 47 dell'Accordo Stato-Regioni del 2017 - le disposizioni del manuale nazionale dovranno essere recepite entro il 30 giugno 2019.

Commento (0)