Nurse24.it
scopri i vantaggi della convenzione

Formazione

Laerdal e Nurse24.it partner nella simulazione in sanità

di Redazione

Il fatto che un trattamento sanitario possa causare un danno, anziché guarire o curare, è il motivo per ritenere la sicurezza del paziente il fondamento della qualità delle cure. Ecco che in Sanità cresce sempre più la consapevolezza che sia inappropriato effettuare procedure e gestire eventi per la prima volta su un paziente. In questo, la simulazione si conferma un contesto educativo ottimale per migliorare la qualità assistenziale e ridurre gli errori. È su queste basi che nasce la sinergia tra IZEOS srl - editore di Nurse24.it, ma anche centro di formazione IRC e provider ECM - e Laerdal Medical, multinazionale leader nel settore della simulazione in ambito sanitario.

La simulazione su Nurse24.it in collaborazione con Laerdal Medical

Da anni Laerdal Medical è impegnata nella progettazione di soluzioni ad hoc per la formazione nelle professioni sanitarie e vanta diverse collaborazioni a livello internazionale, tra queste la NLN, ERC, Global Resuscitation Accadamy e IMSH

"Abbiamo scelto Nurse24.it per comunicare con infermieri, OSS, Tutor di corsi di Laurea e Studenti. Attraverso la collaborazione con IZEOS metteremo le nostre competenze a disposizione di tutti per sviluppare la simulazione nei laboratori, per adottare modelli di valutazione oggettiva delle competenze e, soprattutto, per ottimizzare la preparazione dei professionisti di domani sugli ambiti del sapere e saper fare"

IZEOS SRL, con Nurse24.it, è impegnata sia nell’informazione ai professionisti sanitari (e non solo), che nella formazione degli stessi essendo centro accreditato IRC - Italian Resuscitation Council e provider ECM con le sue piattaforme hecm.it e formazionesalute.it.

"Abbiamo scelto di lavorare con Laerdal perché è un partner strategico nel mondo della simulazione. Ci stiamo avvicinando alla certificazione delle competenze dei professionisti, avere la possibilità di oggettivare abilità e comportamenti attraverso la simulazione è fondamentale"

Commento (0)