Nurse24.it
GERMITALIA - LAVORO ALL'ESTERO PER INFERMIERI

lavoro

Infermieri in Germania: parti e non sei mai solo

di Mario Ripino

Accettare un'offerta di lavoro per infermieri in Germania significa lasciare il proprio paese e doversi mettere alla prova con una lingua e una realtà differenti da quelle di origine. Questo può sembrare estremamente difficoltoso, è vero. Ma, a ben guardarla, può essere un'esperienza estremamente stimolante, sia dal punto di vista personale che professionale. Soprattutto se si ha a disposizione il supporto e la vicinanza di Tutor che si occupano di tutta la burocrazia e di tutte le problematiche che possono rappresentare degli ostacoli. Avere qualcuno che ti ascolti e che ti parli in lingua italiana, che ti sia veramente accanto durante il periodo di inserimento in questa nuova dimensione di vita fa davvero la differenza. Perché parti, ma non sarai solo.

Assistenza dei Tutor per infermieri in Germania, un valore aggiunto

La determinazione ad accettare la sfida di ottenere un posto di lavoro in Germania e poi non rinunciarci al momento di salire su un aereo tra i giovani infermieri italiani disoccupati si scontra spesso con le preoccupazioni – fisiologiche, certo – di doversi confrontare con un’altra realtà e soprattutto un’altra lingua, non semplice e non usuale come l’inglese.

A tutto questo si aggiungono anche i falsi miti legati al lavoro per infermieri in Germania, secondo i quali si finirebbe a fare gli Oss. In realtà la Germania è in cerca di infermieri a tutti gli effetti e a loro offre garanzia di un posto di lavoro a tempo indeterminato per la loro qualifica e tutela sociale.

Ma non è tutto. A contribuire a rendere quella di andare a lavorare come infermiere in Germania una grande opportunità da cogliere è il supporto di un’agenzia di reclutamento come Germitalia che, nell’ambito del progetto FIA, offre un servizio di assistenza a 360°.

Il nostro lavoro - spiegano Nora e Katia, tutor Germitalia – è quello di accogliere i candidati al loro arrivo e siamo a loro disposizione per qualsiasi problema dovesse verificarsi: dall’aiuto per la comprensione e traduzione del contratto di lavoro, all'apertura del conto corrente in banca convenzionata e dell'assicurazione sanitaria.

Il problema della lingua c’è ed è concreto, ma uno dei punti di forza del progetto Fia - spiegano - è che la lingua la si apprende sul posto e non attraverso corsi on-line a distanza.

Il programma di assunzione prevede, infatti, sempre un primo corso di lingua a Stoccarda, a cura dei docenti Internationaler Bund (IB), il più grande istituto di formazione professionale in Germania (del quale Germitalia è ente rappresentativo in Italia), per il conseguimento del livello di tedesco B1 e poi l'alternanza dell'avvio alla pratica lavorativa con un secondo corso (sempre finanziato dal datore di lavoro) per raggiungere anche il livello B2, propedeutico al definitivo inquadramento professionale, con stipendi mensili mediamente più elevati di quelli italiani.

La struttura dell'IB ed il datore di lavoro supportano poi il dipendente anche nella ricerca di un alloggio autonomo una volta stabilizzatosi il rapporto di lavoro, con possibilità di affitto di strutture di proprietà delle stesse strutture sanitarie a canone convenzionato.

Infermieri in Germania, il vantaggio dei Tutor al tuo fianco

Doversi confrontare con un'altra lingua non è semplice, ma è fondamentale il supporto che il progetto FIA garantisce.

I candidati che periodicamente vengono selezionati in Italia dai migliori ospedali tedeschi grazie alle selezioni organizzate da Germitalia, partono alla volta di Stoccarda con la certezza di essere stati già assunti e vengono ospitati nella struttura alberghiera sede dell’Internationaler Bund di Vaihingen.

La struttura di residenza è facilmente raggiungibile dall'aeroporto ed è adiacente all'edificio in cui si trovano le aule studio del complesso IB di Stoccarda, dove seguiranno il corso di lingua.

Niente ore perse per il tragitto casa-aula studio, dunque, ma la tranquillità di avere, tra le altre cose, la presenza costante di 3 tutor italiani che accompagnano i candidati per tutto il percorso, dall'apprendimento della lingua all'integrazione sociale e professionale.

Per i primi mesi i candidati dovranno solamente impegnarsi a studiare la lingua. Di tutto il resto ci occupiamo noi: incontri con i datori di lavoro, assicurazione sanitaria, apertura del conto corrente

I tutor infatti hanno l’ufficio nel complesso alberghiero e sono presenti fisicamente tutti i giorni nella struttura di Stoccarda negli orari di ufficio, restando a disposizione telefonicamente per le emergenze.

In più, al termine del corso di lingua, anche quando il partecipante si recherà nell’ospedale per iniziare l’attività lavorativa, l’ufficio di tutoraggio sarà sempre a disposizione come punto di riferimento del progetto Germitalia-Fia.

I progetti tesi a dare lavoro per infermieri in Germania costantemente lanciati sul mercato, oramai da oltre dieci anni a questa parte, fanno dell'azienda di consulenza internazionale Germitalia uno dei ponti di comunicazione più affermati ed affidabili tra Italia e Germania per chi, stufo della non occupazione o di condizioni lavorative precarie, decide di accettare la sfida tedesca con la garanzia di un posto stabile a tempo indeterminato.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari