Nurse24.it

curiosità e relax

Gli infermieri che suonano il rock contro lo stress

di Redazione

Chi ha detto che lo stress lavorativo, i turni massacranti e il burnout non si possono combattere? Coltivando le proprie passioni si riesce a tenere testa al cattivo umore di quelle giornate e periodi proprio no. E la musica è una di queste. È così che nasce la rock band H24 Overdrive, composta interamente da sanitari.

Tra musica e ambulanze: ecco gli H24 Overdrive

rock band infermieri

La rock band H24 Overdrive

Questa è la storia di quattro ragazzi, seri professionisti sul lavoro, e poi nel tempo libero veri e propri rockettari. I protagonisti? Un anestesista-rianimatore Francesco Agnello, un autista soccorritore Alessandro Conca e due infermieri di area critica, Matteo Trevisan e Mauro Salvato. Ecco la rock band H24 Overdrive. Quello che ci accomuna? – dice Salvato -. La musica e le ambulanze.

Tutto è iniziato nel 2014 – racconta ancora l’infermiere - durante un turno in automedica. È lì che nacque un piccolo grande progetto. Formammo un gruppo di quattro persone con la passione del rock. Da allora sempre più affiatati sia sulle ambulanze che sui vari palcoscenici di Lodi e dintorni. Il nostro punto di forza è proprio il gioco di squadra e ad oggi possiamo dire che ciò che ci rende davvero felici e orgogliosi è il sorriso dei pazienti dopo aver prestato loro la giusta assistenza e i sorrisi del pubblico dopo ogni live.

Queste due strade – aggiunge Salvato -, che sembravano così diverse, ora si stanno intrecciando sempre più. Mi piace ricordare un pensiero di Marcel Proust: "La musica è forse l’unico esempio di quello che avrebbe potuto essere – se non ci fosse stata l’invenzione del linguaggio, la formazione delle parole, l’analisi delle idee – la comunicazione delle anime".

Forse la musicoterapia non serve solo ai pazienti – confessa l’infermiere -, ma può essere utile anche agli operatori sanitari che, sottoposti a stress continuo, non riescono a trovare una valvola di sfogo adeguata. Promuovere attività extra lavorative, non solamente musicali, per aiutare i propri dipendenti forse potrebbe essere l’arma vincente del futuro e anche del presente per ogni azienda contro lo stress.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)