Nurse24.it

società scientifiche

Alpha Alpha Beta, il chapter italiano di Sigma International

di Massimo Canorro

Chapter italiano della società scientifica Sigma International, Alpha Alpha Beta promuove lo sviluppo della professione, riconoscendone la leadership e l’impatto sulla salute collettiva. La presidente, Loredana Sasso: Trasformare l’assistenza sanitaria valorizzando, a livello globale, le nostre eccellenze infermieristiche.

Sigma Italia per lo sviluppo dell'infermieristica nel mondo

Aprire un chapter in una nazione non è un cammino da poco, poiché occorre avere un’associazione che risponda a requisiti di eccellenza e credibilità, alla quale siano iscritti leader dell’infermieristica con criteri specifici. Dopo un complesso percorso, nel quale siamo stati valutati con attenzione, abbiamo ottenuto l’ammissione. È nato così il gruppo italiano Alpha Alpha Beta chapter, iscritto in Sigma International e a parlarne a Nurse24.it è Loredana Sasso, già professore ordinario dell’Università di Genova e membro Sigma dal 2015, che tre anni dopo ha fondato Alpha Alpha Beta (primo centro italiano della Sigma Theta Tau International Honor Society of Nursing).

Una realtà che valorizza l’eccellenza dell’infermieristica mediante condivisioni di conoscenze, riconoscimenti e opportunità, “abbracciando” tanto gli studenti quanto gli operatori sanitari già formati. E non solo. Attiva dal 1922, Sigma International conta su 540 chapter in più di 90 paesi con oltre 135mila infermieri leader connessi, specifica Sasso. Per trasformare l’assistenza sanitaria attraverso l’eccellenza infermieristica del sapere, della leadership e del ruolo.

Molteplici gli obiettivi, poiché le opportunità di network con l’infermieristica globale sono tante e preziose per un paese come l’Italia: dal conseguire risultati formativi eccellenti nell’infermieristica a sviluppare qualità di leadership, dal promuovere elevati standard professionali e incoraggiare il lavoro creativo a rafforzare l’impegno negli ideali e gli scopi della professione infermieristica, che riesce ad impattare sulla qualità di vita della popolazione, e nell’ambito di un’iniziativa globale come Sigma è la chiave per ottenere risultati significativi - precisa Milko Zanini, ricercatore dell’Università di Genova e tesoriere di Alpha Alpha Beta chapter - Avere un chapter Sigma in Italia, infatti, equivale a promuovere lo sviluppo professionale attraverso una prospettiva internazionale, riconoscendo la leadership a livello locale e agevolando sia lo scambio sia il confronto con leader a livello internazionale. Essendo parte integrante di una rete di professionisti infermieri che condividono i valori del nursing.

A questo proposito Annamaria Bagnasco, professore ordinario dell’Università di Genova e vicepresidente del chapter Sigma Italia, spiega: Intendiamo essere promotori di un cambiamento, essendo coinvolti in processi che includono l’assistenza di eccellenza. Il chapter Sigma è aperto a tutti i leader dell’infermieristica che si impegnano, giorno dopo giorno, nella promozione della migliore assistenza da erogare ai cittadini. Tutti gli infermieri possono mettere a disposizione un contributo che si amplifica con la rete, nazionale e internazionale, che Sigma Italia mette a disposizione.

Cosa significa entrare all'interno della rete Sigma

Ma che cosa significa all’atto pratico, per un professionista del settore (ma anche per uno studente), entrare all’interno della rete Sigma? Equivale a disporre di più strumenti, come la piattaforma “The Circle”, per entrare in contatto con colleghi a livello nazionale e internazionale. Mettere a disposizione idee e progetti, partecipare ad eventi, collaborare rispetto ai percorsi di cambiamento che stiamo promuovendo, continua Bagnasco. Senza dimenticare la possibilità, tra gli stessi colleghi, di rimanere aggiornati attraverso le due riviste Sigma (“Journal of Nursing Scholarship” – la quarta al mondo per importanza, con un impact factor quasi prossimo al 3, circoscrive Gianluca Catania, ricercatore dell’Università di Genova e segretario del chapter Sigma Italia – e “Worldviews on Evidence-Based Nursing”, al 22esimo posto tra le riviste mondiali di infermieristica, con un impact factor prossimo al 2), nonché l’accesso alla banca dati Sigma Repository.

Risorse importanti, ma c’è di più. Alpha Alpha Beta chapter lavora costantemente per incrementare il numero dei suoi membri, promuovendo una serie di corsi progettati con supporto critico e focus per aiutare a sviluppare nuove competenze, a prescindere dalla fase in cui ci si trova nella propria carriera professionale. La connessione con esperti per migliorare il proprio percorso professionale passa (anche) dal Career center di Sigma, che offre l’accesso a consulenti e tutor e risorse professionali per fare avanzare la carriera infermieristica.

Con il presente che sposa il domani, poiché Alpha Alpha Beta chapter incoraggia lo sviluppo e l’impatto della prossima generazione di leader infermieristici, istituendo borse di studio, accesso a finanziamenti, riconoscimenti per il futuro. Entrare a far parte della rete Sigma nella società scientifica internazionale dà molte opportunità. Il momento di formalizzazione delle candidature avviene mediante un induction che permette ai membri Sigma del chapter italiano di iniziare a stabilire una rete di collaborazione (e contatti) da usare in futuro, conclude Bagnasco. Ed è solo l’inizio.

Le interviste a cura di Sigma Italia


Commento (0)