Nurse24.it

Protesta OSS

Puglia, protesta ex ausiliari sanità: vogliamo solo lavorare

di Redazione

Hanno affisso un grande striscione bianco sul cancello di ingresso della sede del Consiglio regionale a Bari. A caratteri grandi e di colore rosso, si legge una precisa richiesta: Ausiliari della sanità sfruttati come Oss (Operatori socio sanitari) vogliamo la riqualificazione.

Sono un migliaio in regione, chiedono riconoscimento validità qualifica

Il sit-in degli ex ausiliari davanti alla regione Puglia

Sono alcuni dei circa mille ex ausiliari che, dopo un corso - finanziato per alcuni dalla Comunità europea per altri dalle Asl - sono stati riqualificati come Oss ma che a livello salariale sono inquadrati come ausiliari, spiega Luigi uno di loro.

Ha terminato dieci anni fa la formazione: Mille ore di corso terminate le quali mi avrebbero consentito di raggiungere un miglioramento di stipendio. E invece mi ritrovo a svolgere mansioni da Oss e a incassare uno stipendio ancora da ausiliare, sottolinea per poi chiarire che l'adeguamento di salario ammonta a circa 150 euro lordi.

C'è poi Francesco che ha terminato le 400 ore di formazione tre anni fa ma da allora nulla è cambiato. La figura dell'ausiliario non esiste più dal 2008 quando la legge li ha, diciamo, cancellati. Per questo ci hanno fatto fare il corso ma nonostante la nuova qualifica, siamo trattati da ausiliari.

Chi manifesta oggi lavora per il Policlinico di Bari, per gli ospedali baresi San Paolo e Di Venere e per la Asl Bat. Vogliamo che qualcuno del Consiglio regionale o della Giunta ci ascolti e risolva la nostra situazione, chiedono.

Commento (0)