Nurse24.it
iscriviti gratis

ginecologia

Diagnosi di gravidanza

di Sara Visconti

Sebbene accertare una gravidanza significhi rilevare una condizione naturale della vita sessuale-riproduttiva della donna, di fatto è di grande importanza fare diagnosi di una possibile maternità in maniera tempestiva, dato che rappresenta il primo e fondamentale atto di profilassi ostetrica. La diagnosi di gravidanza si basa su segni di presunzione, segni di probabilità e segni di certezza.

Segni presuntivi di gravidanza

Sono legati alla comparsa dei fenomeni materni generali, definiti anche fenomeni simpatici. Si riscontrano dunque fuori della sfera genitale e comprendono:

  • Nausea e vomito: la nausea presenta, in genere, esordio solitamente mattutino; il vomito, invece, quando è presente, può manifestarsi anche nel corso della giornata e per lo più ad orari fissi
  • Ptialismo, scialorrea: sensazione di eccessiva salivazione; nel caso di ptialismo tale sensazione è causata dalla ridotta frequenza delle deglutizioni, se invece vi è un reale aumento della salivazione si parla di scialorrea
  • Pirosi gastrica
  • Disturbo dell’appetito
  • Instabilità emotiva
  • Lipotimie, vertigini
  • Astenia
  • Turbe del ritmo sonno-veglia
  • Pollachiuria: stimolo ad urinare frequentemente
  • Stipsi

Segni probabili di gravidanza

Sono legati alla comparsa di fenomeni materni locali. Si riscontrano dunque a livello dell’apparato genitale e mammario, comprendono:

  • Amenorrea: la mancanza della mestruazione. Ogni ritardo mestruale deve sempre far supporre l’esistenza di una gravidanza soprattutto in presenza di maturità sessuale e fertilità, rapporti sessuali regolari in periodo fecondo e praticati senza alcun metodo contraccettivo e cicli mestruali normali
  • Modificazioni delle mammelle: tensione mammaria, aumento di volume, iperpigmentazione di capezzolo e areola, comparsa tubercoli del Montgomery
  • Congestione e colorazione livida delle mucose dell’apparato genitale
  • Modificazione di forma, volume e consistenza dell’utero

Segni certi di gravidanza

Sono segni di certezza inconfutabili, in quanto indicano la presenza dell’embrione e del feto, comprendono:

  • Visualizzazione ecografica del sacco gestazionale o di parti dell’embrione o del feto
  • Rivelazione strumentale o acustica dell’attività cardiaca tramite ecografia o doppler
  • Percezione obiettiva di movimenti attivi fetali
  • Positività delle prove immunologiche: test di gravidanza, basato sul dosaggio dell’ormone beta-hcg nel sangue e nelle urine materne
Ostetrica

Commento (0)