Nurse24.it

Management

Bed manager: l'infermiere manager dei letti a Bergamo

di Mimma Sternativo

bed manager

Lavora in PS dove facilita il processo di esito ricovero del paziente, mettendo in dialogo le varie parti dell'organizzazione e collabora con la centrale delle dimissioni protette.

ARENZANO. Il bed manager è una funzione della direzione aziendale.  Il posto potrebbe essere occupato da un medico o da una qualsiasi figura gestionale. "Sarebbe stato più bello scrivere l'infermiere bed manager" - ha riferito Cinzia Capelli nell'ambito del Convegno interregionale del Comitato Infermieri Dirigenti ad Arenzano in Liguria. L'incertezza è la parte costituente della nostra società scientifica. Dobbiamo imparare a sviluppare la resilienza del sistema.

Il bad manager lavora in pronto soccorso ed è un facilitatore: facilita il processo di esito ricovero del paziente, mettendo in dialogo le varie parti dell'organizzazione e collabora con la centrale delle dimissioni protette.

Dico "infermiere bed manager" perchè l'infermiere riesce ad unire le competenze cliniche a quelle organizzative, in modo da scegliere il setting assistenziale migliore legato al modello per intensità di cura.

Per analizzare il processo di pronto soccorso possiamo parlare di tre momenti:

-Momento imput: chi si presenta e quali richieste ha e come posso incidere

- Momento Throughtput: dal triage all' esito fino alla presa in carico

-Momento Output: esito legato all' azienda quindi il ricovero


In base alle linee guida un paziente non dovrebbe sostare più di 4 o 8 ore in pronto soccorso, eppure il tempo reale è molto superiore per una serie di motivi.

Con l'introduzione del bed manager abbiamo avuto un aumento di ricovero entro le 12 ore, abbiamo instaurato collaborazioni con strutture esterne e grazie ad un trend costante, riducendo i tempi di degenza, il reparto di medicina ha aumentato di 300 la disponibilità di posti letto all'anno. Questo dimostra che una maggiore attenzione e controllo porta a dei risultati.

A Pinerolo (Torino ovest) il bed Manager guida il modello organizzativo per intensità di cura per l'area chirurgica.

A spiegarlo è Lara Pezzano, bed manager dell'ospedale di Pinerolo.

"Il Bed manager pianifica le sedute delle sale operatorie, gestisce le liste di attesa e la gestione di flussi di ricoveri nella week surgery e nella long surgery.

Il bed manager è una di quelle professioni contendibili" non è solo infermieristica, ma puo' e deve diventarlo.

"La figura interagisce continuamente con i coordinatori delle aree di degenza. Non è più il direttore dell'unità operativa che decide il numero dei posti letto, ma sarà compito del bad manager trovare uno spazio in sala operatoria e per il successivo ricovero."

L'obiettivo è rendere l'assistenza personalizzata.

I risultati: ottimizzazione della gestione dei posti letto, riduzione dei  costi di sala operatoria, incremento della produzione, miglioramento degli indicatori. Annullamento delle giornate di pre-ricovero.

Sindacalista

Commento (0)