Nurse24.it

Management

Ospedali magnete, come valorizzare l'assistenza infermieristica

di Chiara Sabati

Che si tratti di cliniche, ospedali o altre strutture, i professionisti infermieri sono in prima linea nell'offrire assistenza di qualità ai pazienti, quindi è importante che si sentano potenziati e preparati per il successo nel loro ambiente di lavoro. Fondamentalmente, la capacità degli infermieri di svolgere bene il proprio lavoro influisce sul benessere dell'intera organizzazione. Le strutture sanitarie unidirezionali possono attirare e mantenere eccellenti professionisti infermieri, acquisendo lo status di "ospedale magnete". In America questo status si ottiene soddisfacendo una lunga serie di requisiti di credenziali attraverso il programma di riconoscimento dei magneti.

Garantire una buona qualità assistenziale per l’alta competenza infermieristica

ospedale

Ospedale magnete, un'esperienza statunitense

Sviluppato dall'americano Nurses Credentialing Center (Ancc), il programma ospedaliero Magnet offre alle organizzazioni sanitarie l'opportunità di soddisfare gli standard di eccellenza in 35 aree relative alla qualità delle cure che offrono. Le credenziali del magnete sono guidate da principi di eccellenza e professionalità, che alla fine portano avanti tre obiettivi all'interno degli ospedali:

  • Promuovere la qualità in un ambiente che supporta la pratica professionale
  • Identificare l'eccellenza nella fornitura di servizi infermieristici a pazienti o residenti
  • Diffondere le migliori pratiche nei servizi infermieristici

Solo il 6% degli ospedali americani ha guadagnato lo stato di magnete. La designazione del magnete è come un effetto di ricaduta che garantisce l'eccellenza in tutto l'ospedale e, di conseguenza, a vantaggio degli infermieri, dei loro pazienti e anche di altri dipendenti o dipartimenti ospedalieri. Gli infermieri nelle strutture sanitarie magnete hanno dimostrato di avere livelli più alti di soddisfazione sul lavoro e tassi di turnover più bassi; uno studio del 2011 ha dimostrato che gli ospedali magnete hanno "migliori ambienti di lavoro, una forza lavoro infermieristica più istruita, rapporti infermieristici superiori tra infermieri e pazienti con maggiore soddisfazione infermieristica rispetto agli ospedali non magnetici"; inoltre gli ospedali magnete conducono programmi residenziali di formazione per i nuovi infermieri per inserirli nell’ambiente di lavoro e farli sentire supportati. Ma la caratteristica più interessante è che gli ospedali magnete spesso dimostrano riduzioni della mortalità dei pazienti: uno studio del 2013 ha dimostrato che gli ospedali magnete hanno un rischio di mortalità più basso del 14%.

La sfida per la futura classe dirigente sarà, quindi, quella di creare una organizzazione attrattiva, che si serva della promozione della qualità professionale erogata dagli operatori, garantita dalla continuità della propria formazione e crescita di carriera. È importante, quindi creare un sistema di incentivazione, che miri a premiare le competenze e capacità acquisite messe a disposizione dell’azienda sanitaria, ovvero un sistema premiante differenziato, dove sia esplicito il criterio di valutazione e gli indicatori di qualità utilizzati. Sviluppare comportamenti utili alla crescita di organizzazioni funzionali, capaci di trovare nei propri membri le energie per rispondere efficacemente all’evoluzione del mercato vuol dire investire autenticamente nelle persone come chiave per il successo dell’organizzazione stessa.

La cultura dei magnet hospital è indissolubilmente legata al concetto di motivazione del personale infermieristico. Il magnet hospital potrebbe essere una delle migliori soluzioni per mantenere gli infermieri altamente qualificati nella pratica clinica. Una volta compreso di cosa si tratta e quali sono le sue caratteristiche, servendoci soprattutto dell’esperienza statunitense, per altro da tempo messa in pratica e di cui molti studi ne hanno dimostrato la reale validità, non dovrebbe essere di difficile realizzazione un progetto per un magnet hospital anche nella realtà italiana. La realizzazione di un ospedale che comunque si ispiri a quei principi di qualità del servizio, di leader infermieristica, di stile partecipativo e collaborativo, di autonomia e responsabilità, di possibilità di avanzamento e progressione professionale, di sicurezza sul lavoro e di possibilità di miglioramento della propria formazione ed aggiornamento, è realisticamente nelle possibilità dell’Italia.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)