Nurse24.it

Infermiera

Rosaria Alvaro è Fellow dell'American Academy of Nursing

di Sara Di Santo

Rosaria Alvaro, professore ordinario di Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e Presidente del Corso di Laurea in Infermieristica e del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche dello stesso Ateneo, è stata nominata Fellow della prestigiosa American Academy of Nursing. Un riconoscimento molto importante per l'infermieristica italiana - commenta Alvaro - quello di un grande lavoro di squadra che è stato fatto negli anni con tutte le istituzioni: università, ordini professionali e centri di ricerca.

Alvaro, quarta infermiera italiana Fellow dell'American Academy of Nursing

L'American Academy of Nursing, nata con la mission di dare vita ad iniziative legate alle politiche ed alla conoscenza della salute per indirizzare la riforma dei sistemi sanitari evidenziando il contributo del Nursing, ha premiato con la carica di Fellow Rosaria Alvaro, la quarta infermiera italiana a ricevere il prestigioso titolo dopo Gennaro Rocco, Loredana Sasso e Alessandro Stievano.

Gli infermieri europei in genere - spiega Alvaro - hanno qualche difficoltà ad essere ammessi all'Accademia, ma grazie ad un enorme lavoro di squadra è arrivato questo riconoscimento molto importante per tutta l'infermieristica italiana, che negli ultimi anni si sta facendo sempre più conoscere anche a livello internazionale.

E questo grazie al grande lavoro che si sta portando avanti sul campo della ricercaSenza ricerca non può esserci sviluppo professionale - ribadisce Alvaro - non esiste disciplina che possa crescere senza tessere reti nazionali ed internazionali, perché a mancare sarebbe la visione a trecentosessanta gradi della disciplina stessa.

Il parallelismo fra ricerca, sviluppo e crescita professionale ritorna anche quando si parla del futuro prossimo dell'infermieristica italiana. Mi auguro di far crescere molti dei nostri giovani con una metodologia e una consapevolezza disciplinare solide - continua - Mi aspetto di avere molti più colleghi all'interno delle università, anche se ad oggi quella infermieristica è l'unica professione sanitaria che vede un così alto numero (40, ndr.) di professionisti appartenenti al profilo professionale nelle qualifiche di ordinario, associato e ricercatori.

È attraverso il riconoscimento da parte dell'accademia italiana e attraverso lo sviluppo sempre maggiore dei dottorati di ricerca che si crea una spirale di sviluppo della disciplina

Uno sviluppo che però deve essere frutto di un lavoro non dei singoli, ciascuno nel proprio ambito, ma coeso tra tutti gli organismi e le istituzioni nazionali che contribuiscono alla crescita e alla visibilità professionale, perché soltanto questa coesione può dare gli strumenti di sviluppo.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)