Nurse24.it
iscriviti a prezzo convenzionato

ferrara

Infermieri ricercatori, l'Università di Ferrara esclude gli infermieri

di Redazione

L’Università degli Studi di Ferrara ha di fatto escluso gli infermieri dalla commissione esaminatrice, nominata il 12 maggio scorso, che avrebbe dovuto – con gli altri membri - esaminare i candidati della procedura di selezione per la copertura di un posto di ricercatore MED/45 a tempo determinato pubblicata il 23 aprile in Gazzetta Ufficiale. L’esclusione, si legge nelle motivazioni del rettore prof. Giorgio Zauli, è dovuta all’inconciliabili posizioni espresse da due membri rispetto a quella dall’unica infermiera, che evidentemente non avrebbe consentito il regolare funzionamento della commissione.

Ferrara, nella commissione ricercatori non ci sarà più un infermiere

Tutto pubblico e tutto trasparente perché nella pagina dell’Università dove viene pubblicizzata la procedura selettiva, sono disponibili tutti i verbali con le motivazioni della scelta del Rettore dell'Università di Ferrara, oltre al bando relativo alla selezione di infermiere ricercatore.

È quindi evidente che sia successo qualcosa tra il 12 maggio e il 19 luglio, ed è lecito pensare che si possa identificare nel 31 maggio il giorno in cui c’è stata la differenza di opinioni tra i membri della commissione, riunitisi evidentemente in prima seduta.

Lo si evince da quanto scritto nelle premesse della revoca – in autotutela - della commissione firmata dal Rettore:

Sembrerebbe tutto regolare, tranne il fatto che a seguito delle divergenza della prima commissione il Rettore prof. Zauli a ritenuto opportuno di nominare una nuova commissione sostituendo due dei tre membri e quindi di fatto, a giudicare i candidati, non ci saranno professori associati MED/45 (scienze infermieristiche) ma professori MED/42 del settore “Igiene generale”.

L’ennesima beffa ai danni della professione infermieristica.

Scopri i master in convenzione

Commento (0)