Nurse24.it
scopri i vantaggi della convenzione

Patologia

Distacco di retina

di Sara Pieri

Il distacco di retina è un disturbo a carico dell’occhio, è la separazione della retina neurosensoriale dal sottostante epitelio pigmentato retinico. È una emergenza che mette a repentaglio la vista di chi ne è colpito; in sole 48 ore si assiste alla morte cellulare con progressiva perdita della vista.

Tipologie di distacco di retina

Il distacco della retina è un disturbo a carico dell'occhio che può portare a progressiva perdita della vista

Il distacco di retina può essere suddiviso in tre tipologie: regmatogeno, tradizionale e sieroso (questi ultimi due sono anche definiti non regmatogeni):

  1. Distacco di retina regmatogeno: comporta una rottura retinica causata da: miopia, trauma oculare, pregresso intervento, familiarità per la patologia
  2. Distacco di retina tradizionale: non comporta una rottura retinica, ma la formazione di membrane sulla sua superficie che danno luogo ad una trazione che solleva la retina; è tipica dei pazienti affetti da diabete, trombosi venose, retinopatie
  3. Distacco di retina sieroso: non comporta una rottura retinica, ma deriva dalla trasudazione di liquido nella porzione sottoretinica che si verifica in casi di infiammazione o di lesione vascolare o neoplastica

Sintomi di distacco di retina

I sintomi associati al distacco di retina sono solitamente disturbi del visus riferiti come:

  • “lampi”
  • “luccichii” (detti fotopsie)
  • “mosche”
  • macchie fluttuanti (detti miodesopsie)
  • ombre o come una “tenda scura” (detti scotomi)
  • offuscamenti della vista

Ai sintomi non è associato dolore, ma può verificarsi una simultanea emorragia vitreale. I pazienti che presentano i sintomi sopra descritti vanno indirizzati allo specialista oculista per una rapida valutazione.

Diagnosi e trattamento di distacco di retina

Per poter fare diagnosi di distacco retinico è opportuna una valutazione specialistica da parte del medico oculista che tramite una oftalmoscopia indiretta in midriasi identifica la presenza di distacco di retina e la sua tipologia. In caso vi sia un impedimento della visione della retina, come ad esempio la presenza di cataratta, emorragia, o altro, si rende necessario eseguire una ecografia oculare.

Il trattamento varia in base alla causa che sta alla base della rottura retinica:

  • Fotocoagulazione con laser per la riparazione delle rotture retiniche

  • Intervento chirurgico nei casi di coinvolgimento retinico importante che può essere di due tipi:

    • chirurgia episclerale senza entrare nell’occhio
    • vitrectomia, nonché la sostituzione del corpo vitreo

Nella fase post trattamento possono essere necessari colliri e antibiotici, tenere l’occhio a riposo e eseguire controlli di follow-up.

La prevenzione

Educare i pazienti al corretto riconoscimento dei segni e sintomi potenzialmente riconducibili a un distacco di retina, specialmente ai pazienti che hanno fattori di rischio correlabili.

Infermiere
Articoli correlati

Commento (0)