Nurse24.it

Standard in sanità

Clinical Care Classification System

di Chiara Vannini

Il CCC - Clinical Care Classification System, è una terminologia standard che raggruppa gli elementi di base della pratica infermieristica. Nello specifico, il CCC identifica tutti i fattori che interessano il processo di nursing, dalle diagnosi infermieristiche, agli interventi fino agli esiti. Da ottobre 2019 gli infermieri in Italia possono beneficiare della terminologia CCC in lingua italiana.

CCC, terminologia infermieristica standard

Il Clinical Care Classification System (CCC) è stato definito dal Department of Health and Human Services degli Stati Uniti come la prima terminologia infermieristica standard con caratteristiche di interoperabilità per lo scambio di informazioni nei sistemi informativi sanitari.

Il CCC non è in realtà l’unica terminologia infermieristica standard. L'American Nurses Association ne riconosce anche altre, alcune delle quali sono ben note agli infermieri italiani, fa cui:

  • NANDA International: racchiude le diagnosi infermieristiche
  • Nursing Interventions Classification (NIC): racchiude gli interventi infermieristici
  • International Classification Nursing Practice (ICNP): racchiude diagnosi, interventi e risultati infermieristici
  • Nursing Outcomes Classification (NOC): racchiude i risultati infermieristici

Da ottobre 2019 gli infermieri in Italia possono beneficiare della terminologia CCC in lingua italiana.

Obiettivi del Clinical Care Classification System

L’obiettivo principale del CCC è quello di uniformare la terminologia degli infermieri, permettendo di utilizzare un linguaggio comune, comprensibile a tutti. Inoltre, l’utilizzo di questo sistema permette di ottenere dati standardizzati sugli interventi infermieristici utili per la pratica clinica e la ricerca.

Infine, i dati possono essere agevolmente utilizzati per confrontare il metodo di lavoro delle varie organizzazioni e realtà o analizzare i risultati ottenuti nei diversi contesti.

Le componenti di assistenza

Il CCC è suddiviso in 21 componenti di assistenza, identificate in ordine alfabetico (in inglese) e sono:

  • Activity (componente attività)
  • Bowel/gastric (componente intestinale/gastrica)
  • Cardiac (componente cardiaca)
  • Cognitive/neuro (componente neurocognitiva)
  • Coping (componente del coping)
  • Fluid volume (componente volume di liquidi)
  • Health behavioral (componenti relativi alla salute)
  • Medication (componente trattamento farmacologico)
  • Metabolic (componente metabolica)
  • Nutritional (componente nutrizionale)
  • Physical regulation (componente regolazione dell'omeostasi corporea)
  • Respiratory (componente respiratoria)
  • Role relationship (componente ruolo nella relazione)
  • Safety (componente della sicurezza)
  • Self – care (componente del self - care)
  • Self – concept (componente del concetto di sé)
  • Sensory (componente sensoriale)
  • Skin integrity (componente dell'integrità cutanea)
  • Tissue perfusion (componente della perfusione tessutale)
  • Urinary elimination (componente dell'eliminazione urinaria)
  • Life cycle (componente del ciclo di vita)

Le 21 componenti interessano tutti i bisogni della persona, da quelli fisiologici a quelli psicologici fino a quelli clinici. Ogni componente racchiude diverse sottocomponenti, che vengono identificate con la lettera iniziale del componente e un codice numerico.

Le due terminologie

Il CCC è suddiviso anche in due terminologie.

CCC delle diagnosi infermieristiche e degli esiti di assistenza

Sono 176 e comprendono 60 diagnosi principali (condizioni o problemi infermieristici) e 116 sottocategorie diagnostiche.

Ogni concetto diagnostico rappresenta un problema o una condizione clinica in cui l'infermiere può intervenire.

Le 176 diagnosi infermieristiche hanno tre indicatori di esito, che sono:

  1. Migliorato: condizione cambiata in positivo o risolta
  2. Invariato: condizione invariata
  3. Peggiorato: condizione cambiata in negativo o deteriorata

e in base all'esito vi sono poi 528 diversi esiti di assistenza, che vengono utilizzati per pianificare gli obiettivi dell'assistenza.

CCC degli interventi infermieristici e delle azioni

Sono in totale 804, fra cui 201 interventi infermieristici (77 principali e 124 sottocategorie) che comprendono sempre uno dei quattro qualificatori di azione, che sono:

  1. Monitorare/accertare: insieme di azioni che comprendono la valutazione delle condizioni del paziente
  2. Eseguire/assistere: insieme di azioni che comprendono le attività di assistenza diretta sul paziente
  3. Educare/supervisionare: insieme di azioni di natura educativa rivolte al paziente, famigliare o caregiver
  4. Gestire/consultare: insieme di azioni per gestire l’assistenza per conto del paziente o del caregiver

Combinando un Intervento Infermieristico con un qualificatore di Azione si forma un concetto con un significato.

NurseReporter
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)