Nurse24.it

coronavirus

Ventimila assunzioni, il piano del Governo per l'emergenza

di Redazione

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, del Ministro della giustizia Alfonso Bonafede e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce misure straordinarie ed urgenti per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, contenere gli effetti negativi sullo svolgimento dell’attività giudiziaria e per il potenziamento del Servizio sanitario nazionale.

Speranza: il più grande investimento sul personale sanitario mai visto

Dopo un Consiglio dei ministri di tre ore (terminato alle 0.30 di sabato 7 marzo) il governo ha deciso di anticipare i tempi approvando un unico decreto legge con le misure per la sanità e la giustizia per far fronte all’emergenza coronavirus.

Il piano di emergenza consentirà assunzioni di 20mila tra medici, infermieri e operatori, ma anche di essere pronti a un dilagare del virus, con la possibilità affidata alla Protezione civile di requisire materiali sanitari e strutture per far fronte a carenze di materiali o posti letto.

Per quanto riguarda le norme in materia di potenziamento del Servizio sanitario nazionale - anticipate con il Dpcm del 5 marzo - l’obiettivo del decreto è quello di rafforzare la rete di assistenza territoriale e le funzioni del Ministero della salute, attraverso l’incremento delle risorse umane e strumentali.

Si prevedono, pertanto:

  • l’assunzione di medici specializzandi, da destinare allo svolgimento di specifiche funzioni
  • il conferimento straordinario di incarichi di lavoro autonomo a personale sanitario in quiescenza
  • la rideterminazione dei piani di fabbisogno del personale delle aziende e degli enti dell’SSN
  • l’incremento delle ore della specialistica ambulatoriale

Alberghi per quarantene

Tra le misure più clamorose, la possibilità per i prefetti di "requisire strutture alberghiere idonee ad ospitare persone in sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario o in permanenza domiciliare" quando il periodo di quarantena non si possa trascorrere a casa.

Si prevedono anche delle “indennità di requisizione” sulla base di criteri stabiliti da un successivo Dpcm su proposta del ministro dell'Economia.

Centralizzazione acquisti materiale sanitario

Gli acquisti di materiale sanitario saranno centralizzati: sarà la Consip, nominato soggetto attuatore, a provvedere agli approvvigionamenti che dovranno poi essere consegnati alle regioni.

Sanità privata

Le Regioni sono autorizzate ad acquistare ulteriori prestazioni dalle strutture private che saranno anche tenute a mettere a disposizione il personale sanitario in servizio nonché i locali e le apparecchiature richiesti da Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto quando manchi il personale perché ricoverato o in quarantena per il contagio da Covid-19.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commenti (1)

Emiliasio92

Avatar de l'utilisateur

1 commenti

Perché nuove selezioni?

#1

Buona sera redazione, scusate, ma non si possono utilizzare le graduatorie a tempo determinato e indeterminato al momento già pronte??