Nurse24.it

coronavirus

Tragedia a Jesolo: infermiera si suicida gettandosi nel Piave

di Redazione

Tragedia in provincia di Venezia, dove un'infermiera di 49 anni si è tolta la vita. Il suo corpo è stato ritrovato nella foce del Piave. Lavorava in un reparto con pazienti affetti da Covid-19 all’ospedale di Jesolo; febbricitante da alcuni giorni, era stata sottoposta a tampone del quale non le era stato ancora comunicato l’esito.

Infermiera si suicida a Jesolo, era in servizio in un reparto Covid-19

Ospedale civile di Jesolo

Un'infermiera di 49 anni, che lavorava da poco in un reparto con pazienti da Covid-19, si è suicidata gettandosi nel Piave, a Cortellazzo (Venezia). La donna lavorava all'ospedale di Jesolo divenuto da alcuni giorni una delle strutture in campo per la lotta al coronavirus.

L'infermiera, che viveva sola, era a casa da due giorni, perché febbricitante. Era stata anche sottoposta a tampone, ma non le era stato ancora comunicato l'esito.

La sua improvvisa scomparsa ha creato sconcerto e dolore in tutta l'Azienda sanitaria. Era una persona dedita al lavoro, una risorsa insostituibile per i colleghi e per questa Azienda sanitaria – ricorda il direttore generale dell'Ulss 4, Carlo Bramezza – non a caso, non appena appreso la notizia della sua scomparsa, i colleghi dell'ospedale di Jesolo che in questi giorni sono impegnati sul fronte coronavirus sono rimasti profondamente colpiti e scossi dall'accaduto.

A nome dell’Azienda sanitaria che rappresento esprimo il più profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia della “nostra” infermiera.

S.L., queste le sue iniziali, era stata assunta nel 1991 all’Ulss4. Sino al 2012 - riporta Repubblica - aveva lavorato nel reparto di Chirurgia all'ospedale di Jesolo poi, alla luce della riorganizzazione dell’ospedale, era stata trasferita nella chirurgia di San Donà di Piave. Dal 2016 era ritornata a prestare servizio all’ospedale del litorale, nella Medicina Fisica e Riabilitativa, e pochi giorni fa si era offerta di lavorare nel nuovo reparto malattie infettive dove aveva collaborato all'allestimento e all'avvio delle attività.

Nell’unità operativa in cui attualmente sono ricoverati 25 pazienti coronavirus positivi S.L. aveva partecipato con i colleghi alla formazione per la gestione in sicurezza dei pazienti e aveva già svolto tre turni lavorativi.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commenti (1)

Dirceu May

Avatar de l'utilisateur

1 commenti

Vida, Amor e Paz !

#1

Precisamos lutar pela vida, amar, e gostar do próximo. Sabemos hoje da dificuldade na Itália, com esse atentado contra a humanidade mundial, mas temos que ser fortes e vencer essa batalha do bem contra o mal. Apesar do sofrimento alheio, não podemos perder a fé, a esperança em buscar a felicidade e a alegria de viver. A Itália, não perde somente homens, mulheres, a Itália perde sua história, sua cultura de um povo heróico e lutador e de grandes conquistas. Mas, infelizmente uma pessoa do bem, se foi, uma guerreira disposta sempre em ajudar e apoiar, cativar um sorriso. Que a nossa senhora de Lourdes a tenha ao seu lado.