Nurse24.it

coronavirus

Gallera: lauree infermieri di aprile saranno anticipate

di Redazione

Ad aprile era prevista la laurea di più di 100 infermieri. Abbiamo chiesto a Remo Morzenti, presidente di tutti i rettori d'Italia, di anticipare questo momento in modo da immetterli subito nel sistema sanitario. Così l'assessore al Welfare della Lombardia, Giulio Gallera, nella conferenza stampa di aggiornamento sull'emergenza Coronavirus di domenica 1 marzo.

Lombardia, lauree infermieri anticipate per far fronte all'emergenza

In aprile a Milano si dovevano laureare circa 150 infermieri: abbiamo chiesto di anticipare le lauree per avere a disposizione immediatamente nuovi infermieri, ha spiegato l'assessore al Welfare della Lombardia, Giulio Gallera, nella conferenza stampa di aggiornamento sull'emergenza Coronavirus.

Le lauree, ha spiegato l'assessore, saranno in teleconferenza già in settimana e ci sarà la possibilità di avere a disposizione un numero molto alto di infermieri, oltre 100 infermieri, già dal 10 marzo.

Secondo quanto riferito da Gallera, l'ok per le lauree anticipate è stato concordato con Remo Morzenti Pellegrini, rettore dell'Università di Bergamo e anche presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde.

L’assessore al Welfare della Regione Lombardia, inoltre, ha annunciato che lunedì 2 marzo verrà approvata una delibera che prevede lo stanziamento di 40 milioni di euro per le aziende per l’acquisto di materiale e per approntare posti letto, ma di questi 10 milioni di euro sono destinati appunto all’assunzione del personale. L’Oms ha espresso giudizi molto postivi per modello Regione Lombardia e ha detto che vorrebbe adottarlo anche per altri Paesi, ha concluso Gallera.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)