Nurse24.it

Attualità Infermieri

Bimbo morto per otite, la Cassazione sospende l'omeopata

di Redazione

Sospeso dall’ordine dei medici, con sentenza della Cassazione, l’omeopata Massimiliano Mecozzi, già condannato per omicidio colposo per aver causato la morte del piccolo Francesco morto il 27 maggio dello scorso anno all'età di sette anni per le complicanze di un’otite.

Rimedi omeopatici invece della terapia antibiotica

mecozzi

Mecozzi davanti all'ordine dei medici di Pesaro Urbino

La sospensione era stata già decisa dal Gip di Ancona e poi confermata dal Tribunale della libertà per evitare il pericolo di reiterazione del reato.

Mecozzi aveva “curato” l’otite del piccolo Francesco con rimedi omeopatici, ma l’infezione si era ampliata al punto da causare la morte del bambino per ascesso cerebrale. Quando invece sarebbe bastata una semplice terapia antibiotica. Terapia che il medico non ha mai prescritto, nemmeno di fronte all’aggravarsi delle condizioni del bambino.

Francesco era stato trasportato dall’ospedale di Urbino al Salesi di Ancona ed era stato sottoposto a un intervento. Ma purtroppo era ormai troppo tardi.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)