Nurse24.it

sindacato

Carenza infermieri, continua stato di agitazione al S.Orsola

di Redazione

Continua l’emergenza organici al S. Orsola di Bologna: personale in assistenza allo stremo e nessuna traccia di assunzioni per il potenziamento, solo copertura del turn over. Questo quanto emerso – scrivono Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl – dopo l’incontro (del 30 gennaio 2018, ndr) nel tentativo di conciliazione esperito davanti al Prefetto. Si valuteranno ulteriori azioni di mobilitazione e protesta a tutela dei dipendenti e dei cittadini.

Bologna, al S.Orsola continua stato di agitazione per carenza personale

sant'orsola di bologna

Il Policlinico Sant'Orsola di Bologna

Le feste sono passate, ma non si è esaurita l’emergenza organici all'Azienda ospedaliera universitaria Sant’Orsola-Malpighi di Bologna.

La situazione dei carichi di lavoro è sempre più gravosa per il personale in assistenza: impossibile fruire delle ferie, reiterato ricorso agli straordinari e alla pronta disponibilità per tamponare continue situazioni di emergenza.

Per questo Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fp lo scorso 18 gennaio avevano già denunciato al Prefetto di Bologna i ritardi con cui la Direzione del S. Orsola dava corso alle assunzioni sbloccate in seguito all’accordo con la Regione Emilia Romagna, ma ottenendo poco o nulla.

A questo è seguito un ulteriore incontro della Cisl Fp, ancora davanti al Prefetto, specifico sulle dotazioni organiche.

E proprio la Cisl Fp aveva aperto lo stato di agitazione già a dicembre: Non si può – si leggeva in una nota - continuare ad improvvisare soluzioni last minute a scapito del personale e dell’assistenza ai pazienti celandosi dietro alla necessità di gestire situazioni emergenziali, quando occorrerebbe pianificare ed organizzare soluzioni strutturate.

Il tutto però è sfociato in esito negativo, scrivono Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fp in un nuovo comunicato nel quale si affermano costretti a denunciare nuovamente la grave carenza di organico e la poca trasparenza nella gestione del personale da parte della Direzione del S.Orsola, aggravata dal mancato rispetto degli impegni assunti ai tavoli sindacali per esempio rispetto al piano dell’emergenza/urgenza.

La risposta dell’Azienda

Mentre i sindacati si dicono pronti a valutare azioni di mobilitazione e protesta a tutela dei dipendenti e dei cittadini affinché un policlinico di eccellenza quale il Sant’Orsola mantenga le condizioni necessarie a garantire adeguatezza e sicurezza dei servizi offerti, dal canto suo l’Azienda fa sapere che in un anno gli infermieri sono aumentati di 140 unità.

Per il 2017 – si legge sul portale aziendale - la Direzione ha dato seguito ad un piano assunzioni autorizzato dalla Regione per un totale di 238 unità di personale dell’area assistenziale, comprensivo di copertura turn-over, assunzioni per progetti specifici e stabilizzazioni. Ad oggi sono stati adottati tutti i necessari atti per la copertura dei posti autorizzati che risulta quasi completamente portata a termine poiché sono in fase di conclusione le ultime 14 pratiche di assunzione già avviate.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)