Nurse24.it

Convegno Infermieri

Le buone pratiche dell'Ausl Toscana sud est 2018

di Redazione

Una grande sfida, quella di innovare per migliorarsi e migliorare per innovare, che il dipartimento delle professioni infermieristiche e ostetriche dell'Azienda Usl Toscana Sud Est raccoglie periodicamente per condividere le buone esperienze messe in pratiche dai gruppi di lavoro multiprofessionali.

Convegno: Innovarsi per migliorare, migliorare per innovare

Un'iniziativa nata nel 2015 con l'ordine degli infermieri di Grosseto, riproposta dal Dipartimento Infermieristico Ostetrico Ausl Toscana sud est, con il patrocinio e con gli Ordini degli Infermieri di Grosseto, Siena e Arezzo.

L'evento riunisce professionisti sanitari (ostetriche, infermieri e oss) per condividere insieme i progetti che hanno migliorato il percorso di cura e la salute del cittadino, grazie all'innovazione organizzativa e operativa.

Dopo la convention "Condividere per motivare" dello scorso anno, nell'edizione del 2018 sono stati presentati 12 progetti che, negli ultimi due anni, hanno ricevuto un riconoscimento per essersi distinti nell'ambito del miglioramento e del cambiamento, apportando un valore aggiunto in termini di assistenza, presa in cura, buone pratiche.

L'obiettivo del convegno - spiega Lorenzo Baragatti, direttore Dipartimento Professioni infermieristiche e ostetriche Asl Toscana sud est - è valorizzare l'impegno di chi dedica risorse per rendere migliore il proprio compito, rendendolo più innovativo, con vantaggi che ricadono non solo sulla gestione del lavoro, ma anche e soprattutto sui pazienti. È un momento di confronto proficuo e un'occasione per stimolare le persone a fare sempre meglio.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)