Nurse24.it
Iscriviti al webinar su Salute.LIVE

Infermieri all'estero

India, infermiera uccisa dal virus Nipah. È allarme in Kerala

di Giuseppe La Torre

Lini Sajeesh, infermiera indiana, ha perso la vita in seguito all'infezione da Nipah Virus, la nuova zoonosi emergente che sta investendo un paesino nella costa sud occidentale del Kerala e che sta assumendo localmente gli effetti di una possibile epidemia.

Nipah, una nuova e possibile emergenza epidemica si affaccia nel Kerala

Lini Sajeesh

Lini Sajeesh, l'infermiera che ha perso la vita in seguito all'infezione da Nipah Virus

Essere in prima linea nella cura è una grande responsabilità, ma spesso succede che siamo vulnerabili ad una possibile esposizione infettiva. È quanto è successo nei giorni scorsi ad alcune infermiere che hanno assistito dei malati giunti nel loro ospedale con sintomi di febbre alta, encefalite e miocardite.

Tre infermiere che hanno assistito i soggetti colpiti dall’infezione hanno iniziato ad ammalarsi e sono state ricoverate al Kozhikode Medical College Hospital, sottoposte a cure intensive. Non sono state fornite informazioni sul possibile contagio, ma una delle infermiere, Lini Sajeesh, purtroppo non ce l’ha fatta e ha perso la vita.

L’infezione da Nipah Virus (NiV) è la nuova zoonosi emergente che sta investendo un paesino nella costa sud occidentale del Kerala, in India, e che sta assumendo localmente gli effetti di una possibile epidemia.

Serbatoio naturale del NiV sono i grandi pipistrelli della frutta stanziali in quella regione: le prime identificazioni dell’infezione furono rilevate in Malaysia nel 1998 in alcuni maiali come ospiti intermedi e nel 2004 invece ci fu il primo rilievo su un essere umano in Bangladesh. La trasmissione umana è stata documentata in alcuni ospedali in India.

L’infezione provoca febbre alta, una sindrome respiratoria acuta ed encefalite, che può essere fatale.

Il Dipartimento della Salute Indiano ha confermato l’infezione per un nucleo familiare di tre persone che è stato ricoverato press il Perambra Taluk Hospital. I due figli sono deceduti per il Virus mentre l’altro è sottoposto a cure intensive. Altri due parenti sono morti per lo stesso motivo. Le autorità locali hanno catturato in casa dei soggetti deceduti alcuni pipistrelli della frutta che saranno sottoposti ai test di rito per la ricerca del NiV.

Attualmente sono circa una ventina le persone sospettate di essere infette presso il Kozhikode Medical College e 10 di loro sono sottoposti a cure intensive per condizioni ritenute critiche. Il Ministro della Salute indiano ha confermato 6 morti per l’infezione da NiV e sono stati immediatamente organizzati due reparti di isolamento per il trattamento dei soggetti infetti.

Siamo vicini all’UNA, United Nurses Association di Mumbay, per la perdita della collega.

NurseReporter
iscriviti al webinar gratuito >

Commento (0)