Nurse24.it

Infermiera

Accoltellata da un paziente: si era portato l'arma da casa

di Redazione

Un'infermiera è stata accoltellata da un paziente al Centro di Salute Mentale di San Vito al Tagliamento (Pordenone). È successo nella mattinata di lunedì 9 dicembre, quando un 50enne, che aveva con sé un coltellaccio da cucina, si è scagliato contro l'infermiera. La donna è stata colpita dai fendenti tre volte all'emitorace sinistro e si trova ricoverata in chirurgia. L'uomo è accusato di tentato omicidio.

Pordenone, tentato omicidio in corsia: paziente accoltella infermiera

La collega stava collaborando con psichiatra e carabinieri ad un TSO quando il paziente, già noto per atti di violenza, le ha sferrato tre coltellate al torace. Per fortuna il ferretto del reggiseno ha fatto da scudo contro la lama e i danni subiti sono stati limitati.

Uscita dalla sala operatoria nel pomeriggio, dove è stato necessario bloccare una piccola emorragia, l'infermiera ora è ricoverata in chirurgia dell’ospedale di San vito al Tagliamento. Per lei 15 giorni di prognosi.

Per quanto seguite tutte le precauzioni possibili ancora una volta una collega viene assalita da un utente - commenta Luciano Clarizia, presidente dell'Ordine degli infermieri di Pordenone - Diventa necessario accelerare con decreto sicurezza per evitare violenza su operatori sanitari. Come Opi Pordenone - conclude - siamo vicini alla collega e le auguriamo una pronta guarigione, ringraziandola per il grande lavoro che fa per il DSM dell’azienda sanitaria di Pordenone.

L’aggressore, al termine delle formalità di rito e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato condotto nel carcere di Pordenone. L'accusa nei suoi confronti è di tentato omicidio.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)