Nurse24.it
Scopri il corso su hecm.it

Legge

Infermieri e Medici non saranno riconosciuti pubblici ufficiali

di Redazione

Per il ministro della Salute, Giulia Grillo, non è questa la via da seguire per contrastare il crescente fenomeno delle aggressioni ai loro danno. La migliore via da intraprendere, invece, è quella di introdurre una specifica circostanza aggravante a carico di chi commette un reato, con violenza o minaccia, in danno degli esercenti le professioni sanitarie. Esattamente come previsto dal Ddl governativo approvato nelle scorse settimane a Palazzo Chigi.

Agressioni a sanitari nel question time della Camera

Ministro Giulia Grillo

Si valuta l'introduzione di una specifica circostanza aggravante - spiega il Ministro - a carico di chi commette un reato con violenza o minaccia in danno agli esercenti le professioni sanitarie. Già nella seduta del Consiglio dei ministri dello scorso 8 agosto è stato approvato un disegno di legge atteso da tempo, basato su specifiche esigenze di sicurezza e tutela di chi esercita la professione sanitaria. Il disegno di legge è sul punto di giungere in Parlamento.

I problemi causati dagli atti di violenza in ambito sanitario sono un fenomeno ben noto e la lotta di questi episodi è una priorità del mio ministero. Purtroppo, nonostante le numerose sollecitazioni, nulla di concreto è stato fatto nella precedente legislatura per garantire una tutela qualificata. Così il ministro della Salute, Giulia Grillo, rispondendo al question time alla Camera.

L'opportunità di attribuire la qualifica di ufficiale agli esercenti di professioni sanitari è stata oggetto di riflessioni che hanno portato a valutazioni diverse dal profilo giuridiche, anche relative agli oneri e incombenze che avrebbero pesato sugli operatori sanitari, conclude il ministro.

Immediata la replica del presidente dell'Ordine dei Medici di Roma, Antonio Magi Bene il Disegno di legge del ministro Grillo, ma oltre all'inasprimento delle pene volevamo qualcosa in piu'. Chiediamo che l'azienda agisca direttamente con querela d'ufficio per non lasciare il medico da solo a fare la querela.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)