Nurse24.it

Attualità Infermieri

Salerno, ladri accoltellano e uccidono infermiere

di Redazione

Una coltellata che gli ha trapassato l’addome. È morto così Maurizio Fortino, infermiere di 53 anni di Nocera Inferiore. È morto mentre cercava di difendere il suo scooter dai ladri.

Accoltellato perché difendeva il suo scooter, morto infermiere

maurizio fortino

Maurizio Fortino

L’infermiere, che lavorava all’ospedale Umberto I a Nocera Inferiore (Salerno), stava tornando a casa ieri sera in sella al suo scooter Yamaha. Erano circa le 22, quando è stato avvicinato da due ragazzi in sella a un motorino.

I due giovani gli hanno intimato di consegnare loro lo scooter. Maurizio Fortino non si è fermato e ha tirato dritto. Ma i due lo hanno bloccato con la forza, costretto a scendere e immobilizzato. L’infermiere però non ha desistito, ha fatto di tutto per liberarsi. E di fronte a tanta foga i due hanno preso il coltello e gli hanno assestato una coltellata dritta in pancia. Una sola, ma tanto è bastato per segnare il destino dell’infermiere.

Fortino ha capito subito che la situazione era grave. Così mentre i due scappavano, è salito in sella allo scooter, che nel frattempo i due avevano abbandonato. E ha cominciato una folle corsa verso l’ospedale. Non ci è mai arrivato.

Per strada, l’infermiere ha perso i sensi ed è caduto a terra. È stato un automobilista di passaggio che ha visto la scena, a prenderlo, caricarlo in macchina e portarlo al Pronto soccorso. Ma quando l’infermiere è arrivato era già morto.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)