Nurse24.it

Attualità Infermieri

Medico minaccia l'infermiera: Ti faccio perdere il posto!

di Redazione

Ti faccio passare un guaio, ti faccio perdere il posto. Sono le parole che un medico della Asl di Salerno ha rivolto a un’infermiera.

Salerno, infermiera minacciata dal medico

minacce

A Salerno un'infermiera è stata minacciata dal medico

I fatti sono accaduti nell’unità operativa di ostetricia e ginecologia del presidio ospedaliero di Battipaglia della Asl di Salerno. A denunciare il tutto è la Fials provinciale. L’infermiera, secondo quanto riferisce il sindacato, sola nell’ala di degenza e in presenza di un ausiliario e di una ostetrica è stata aggredita verbalmente dal medico, nel momento in cui ha detto di non poter accompagnare una paziente in radiologia, perché sola come infermiera e di non potersi allontanare per non incorrere nel reato di abbandono di incapaci.

Ti faccio passare un guaio avrebbe risposto il medico se non mi chiedi scusa ti faccio perdere il posto di lavoro. Secondo il sindacato il fatto più eclatante è che la paziente era autonoma e che vi era la possibilità di utilizzare l’ausiliario o l’ostetrica che al momento era senza carichi di lavoro. Ennesimo episodio di lite tra medico e infermieri.

Episodi inaccettabili di minacce che prendono origine da dissapori e da manie di grandezza di, per fortuna, qualche medico e di non tutta la categoria che ritiene di poter comandare il mondo – lamenta la Fials di Salerno in una nota -, ma che ci impone anche una riflessione sul rispetto di una professione, quella dell’infermiere, a cui viene imposto una formazione universitaria e un aggiornamento studi continuo in medicina per poi trovarsi nelle condizioni di essere usati come jolly o come sfogatoio di rabbia.

Abbiamo avvisato l’Ipasvi – dice Rolando Scotillo del coordinamento provinciale Fials Salerno - e abbiamo chiesto alla Asl di sanzionare il medico e stiamo valutando insieme alla dipendente una querela per minacce nei confronti dello stesso.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)