Nurse24.it

Eventi

Sanità futuro presente. Infermieri e medici insieme a Bologna

di Redazione

“Sanità futuro presente – Bologna laboratorio per il Paese dopo i primi 40 anni di Servizio sanitario nazionale”, questo il titolo dell’evento di ieri organizzato dalle tre aziende sanitarie di Bologna per ragionare insieme ai vertici di Regione, Comune e Università sul futuro del sistema sanitario sotto le Due Torri.

La task force magica della sanità

Quattro le testimonianze che sono state riportate: un’infermiera, Stefania Dal Rio, due medici e un ricercatore. L’infermiera Dal Rio ha ricordato il lavoro sul territorio martoriato dal sisma. È stato un evento drammatico – ha detto – che paradossalmente ha riacceso i valori: ci ha privato delle case e delle strutture in cui si lavorava, ci ha tolto il senso di protezione e sicurezza, ma questo ha permesso la nascita di nuove relazioni, più forti e forse anche più efficaci. È emersa forte la comunità che si è unita: erano venute giù tutte le barriere che ogni giorno viviamo. Abbiamo riscoperto che i servizi li facciamo noi professionisti, ci ha insegnato a non lamentarci e a non dare le cose per scontato; ci ha aiutato a riscoprire la medicina delle carezze e del sorriso, che sono sempre a portata di mano.

Medici e infermieri insieme hanno raccontato la sanità e le sfide di ogni giorno. Tanto da risultare una vera e propria task force, unita per il futuro del Servizio sanitario nazionale. Siete voi medici e infermieri, insieme, i pilastri della sanità” ha detto Giuseppe Filardo, ricercatore al Rizzoli. “Oggi la collaborazione con gli infermieri è fondamentale – ha aggiunto Sandra Mondini, medico di famiglia -. Io dico sempre che insieme siamo una task force magica, è un rapporto che quando è corretto fa crescere entrambi, a partire dall’esperienza dell’infermiere domiciliare.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)