Nurse24.it

Concorso Infermieri

Torino: Tar respinge ricorso, il concorso può proseguire

di Redazione

Il Tar Piemonte ha respinto il Ricorso Presentato da 19 Candidati Contro il concorso da 150 posti da infermiere bandito dall'azienda ospedaliero-universitaria di Città della Salute di Torino.

Respinto il Ricorso al Tar, il concorso infermieri Torino Andrà avanti

Infermieri al sit-in di protesta dopo la sospensione del concorso

Il maxi-concorso per infermieri di Torino potrà andare avanti in tempi brevi.

È stato infatti respinto per difetto di notificazione dal Tar Piemonte il ricorso presentato da 19 candidati, che lo scorso 8 maggio aveva congelato l'intero concorso appena 15 ore prima dello svolgimento della prova scritta.

Sono 2500 gli idonei che avevano gridato allo scandalo e una significativa rappresentanza di loro aveva organizzato un sit-in di protesta davanti alle Molinette di Torino.

Ho appena saputo che il Tar Piemonte ha respinto il ricorso presentato per invalidare le preselezioni - ha scritto poco fa sul suo profilo Facebook Antonio Saitta, l'assessore regionale alla Sanità - e quindi il concorso per infermieri indetto dalla Città della Salute.

Sono molto contento che si possa ripartire con le procedure. Il concorso interessa la nostra sanità, i nostri ospedali, il nostro personale che dal 2010 non poteva essere sostituito e il che negli anni del doloroso piano di rientro dal debito ha lavorato doppio! Possiamo e vogliamo tornare ad assumere.

Sul caso era intervenuta anche Maria Adele Schirru - presidente Ipasvi Torino e vice presidente Federazione Ipasvi - che aveva rassicurato: L'Obiettivo prioritario del Collegio è quello di tutelare tutti gli iscritti In collaborazione con la Città della Salute e della Scienza stiamo lavorando perché si possa procedere quanto prima con le assunzioni, una necessità prioritaria per tutte le parti in causa.

Ora si resta in attesa di conoscere le date delle prossime prove concorsuali, consapevoli del fatto che l'Amministrazione della Città della Salute, unitamente alle altre aziende sanitarie consorziate, ha dichiarato di voler programmare in tempi brevi la riattivazione del concorso.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari
AGGIORNAMENTI DAL FORUM

Condividi la tua esperienza nel forum con gli altri partecipanti a questa selezione

Commenti (1)

Simona G.

Avatar de l'utilisateur

1 commenti

LA TUTELA DEGLI INFERMIERI...

#1

I 2500 idonei hanno gridato allo scandalo, ma il vero scandalo è che, in un concorso in cui è in gioco un posto di lavoro fisso nella Pubblica Amministrazione, non si sia riusciti a trovare 90 DIVERSE domande di difficoltà equivalente in modo da non inficiare pesantemente l'esito della prova preselettiva. Chi, per il semplice fatto di portare un cognome che non si posiziona nella prima parte dell'ordine alfabetico, è venuto anticipatamente a conoscenza di alcune delle 30 domande poste al primo turno ha evidentemente goduto di un enorme vantaggio (coloro i quali hanno sostenuto la prova il mattino seguente hanno sicuramente avuto tutto il tempo per documentarsi sulle risposte) !!!
Concludo facendo notare che una sola risposta esatta in più, su un totale di 30, avrebbe potuto determinare in molti casi un esito favorevole e che la conoscenza anticipata delle domande/risposte da parte dei candidati degli ultimi turni, oltre ad agevolare evidentemente i singoli, ha prodotto un innalzamento della media dei punteggi che ha ulteriormente sfavorito i candidati della prima mattinata.
Saluto, amareggiata e delusa dall'organizzazione della prova e dalla scorrettezza profonda nella valutazione dei candidati...