Nurse24.it
Scopri i dettagli del corso su hecm.it

Attualità Infermieri

Vaccini, Mattarella firma il decreto

di Redazione

Il decreto legge che rende obbligatorie le vaccinazioni per iscriversi a scuola sarà pubblicato questa sera sulla Gazzetta ufficiale ed entrerà in vigore da domani. Lo ha annunciato il ministero della Salute nel corso di una conferenza stampa convocata a Roma subito dopo la firma del decreto da parte del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. 

Decreto vaccini, in vigore dall’8 giugno

vaccini

Vaccini, il decreto in vigore dall'8 giugno

I genitori potranno ricorrere all'autocertificazione per dimostrare l'avvenuta vaccinazione ed iscrivere così i figli a scuola. Entro il 10 luglio di ogni anno, poi, va presentata una copia del libretto vaccinale. Via libera all'iscrizione anche se non si è vaccinati, quindi, ma si è in lista d'attesa presso una Asl.

Saranno i presidi delle singole scuole a segnalare alle Asl le classi nelle quali sono presenti due o più alunni non vaccinati. In Italia la copertura media nazionale delle vaccinazioni è oggi pericolosamente sotto le soglie raccomandate - hanno fatto sapere nel corso della conferenza - e a fronte di una copertura raccomandata dall'Oms al 95%, siamo poco sopra il 90% per poliomelite, epatite B, difterite, pertosse e tetano; siamo a 87,3% per il morbillo, 87,2% per rosolia e parotite, 80,7% per meningococco C e 46,1% per la varicella

Le dodici vaccinazioni previste dal decreto, ossia anti poliomielite, anti difterite, anti tetanica, anti epatite B, anti pertosse, e anti emofilo B (esavalente), anti meningococco C e B, anti morbillo, parotite, rosolia e varicella, devono essere tutte obbligatoriamente somministrare ai nati dal 2017. Ma non tutti i bambini da 0 a 6 anni dovranno fare tutte le 12 vaccinazioni obbligatorie, perché per ogni classe di età verranno considerate solo le vaccinazioni previste a suo tempo dal piano vaccinale.

Un esempio - hanno spiegato durante la conferenza - è quello del meningococco B: è stato introdotto quest'anno, quindi dovranno farlo i bambini nati nel 2017, ma chi ha 10 anni potrà frequentare la scuola senza problemi anche se non lo ha. Dunque il numero di vaccini obbligatori cambierà a seconda dell'anno di nascita, passando da 9 a 12

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)