Nurse24.it

Concorso Infermieri

Napoli chiama, il Ruggi risponde. Ma scavalca la graduatoria

di Redazione

Si fanno chiamare gli “scavalcati del Ruggi”, sono infermieri, sono in graduatoria all’azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno eppure quando l’Asl Napoli 1 ha cominciato a chiamare, loro sono rimasti al palo.

Scavalca la graduatoria del Ruggi

ospedale ruggi salerno

L'ospedale Ruggi d'Aragona di Salerno

A lanciare l’allarme è un gruppo di infermieri, che su Facebook si fa chiamare “Gli scavalcati Ruggi Cps inf”. Sono in graduatoria per un posto a tempo determinato all’azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno, che ha stretto una convenzione con altre realtà del territorio, tra cui l’Asl Napoli 1. In pratica, chi ha bisogno di infermieri a tempo determinato può attingere dalla graduatoria di Salerno. Ottima idea. E un’occasione per far lavorare un po’ tutti. Peccato che Napoli abbia cominciato a chiamare dalla posizione 300 in giù.

Motivo? L’azienda ha spiegato che chi aveva rinunciato agli incarichi proposti da altre aziende che hanno stipulato convenzione con l’ospedale di Salerno, rimaneva sì in graduatoria, ma solo per le future assunzioni a Salerno, restando fuori per le esigenze di altre aziende.

La rabbia degli esclusi di Salerno

Nella regione Campania – dicono gli infermieri esclusi - l'unica graduatoria esistente attualmente per infermieri ed oss a tempo determinato risulta essere quella dell'azienda ospedaliero universitaria di Salerno, pertanto le varie aziende che hanno bisogno di personale a tempo determinato possono attingere da questa graduatoria. E infatti negli ultimi giorni l'azienda sanitaria locale Napoli 1 ha chiesto di essere autorizzata a utilizzare personale infermieristico a tempo determinato dalla graduatoria di Salerno. Ma ha cominciato a chiamare in servizio partendo dalla posizione numero 303 in graduatoria.

Gli infermieri esclusi e indignati si sono anche rivolti ad alcuni avvocati e ai sindacati. Si è chiesto di regolamentare l'ordine di chiamata degli idonei in graduatoria – dicono gli esclusi - in quanto una graduatoria composta da 500 infermieri e una graduatoria composta da altrettanti oss necessita di una regolamentazione. Sono le uniche graduatorie in Campania di questo genere e occorre rispettarle onde evitare ricorsi, disagi e fraintendimenti che potrebbero incidere sulla spesa pubblica e sul regolare andamento delle assunzioni.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)