Nurse24.it

concorsi

Il 2018 copre solo l'8% del fabbisogno di personale

di Redazione

Il 2018 si è concluso con un 50% in più rispetto al primo semestre dello stesso anno. Sono complessivamente 166 i bandi pubblicati per infermieri, dirigenti e operatori socio sanitari. Di questi 113 sono nuovi bandi di concorsi a tempo indeterminato per un numero complessivo di 4.317 nuove assunzioni, i restanti sono ripartiti tra bandi a tempo determinato e mobilità. Pochissime assunzioni rispetto alle necessità assistenziali, è questa la sintesi dell'osservatorio concorsi di Nurse24.it, che ha l'obiettivo di monitorare l'andamento dei posti pubblici pubblicati in Gazzetta Ufficiale.

Osservatorio concorsi: 4.317 i posti banditi nel 2018

Andando nel dettaglio si scopre che, per quanto riguarda gli infermieri, da gennaio a dicembre 2018 sono stati banditi 93 concorsi per un totale di 1.562 posti a bando. Di questi 1.398 sono posti a tempo indeterminato1, 148 sono mobilità e solo 16 a tempo determinato2. Degni di nota le percentuali relative alle stabilizzazioni, in applicazione alla legge madia, che sono il 9% per gli infermieri e il 2% per gli Oss.

Per quanto riguarda i concorsi per gli operatori socio sanitari, i bandi pubblicati sono 74 per un totale di 3.128 posti a bando di cui 2.916 sono a tempo indeterminato.

L'osservatorio concorsi di Nurse24.it tiene sotto controllo anche l'andamento delle posizioni offerte per i dirigenti. Solo 5 i concorsi banditi per 6 posti in tutto, di cui 3 sono a tempo indeterminato.

Sono 13 le regioni che hanno bandito concorsi a tempo indeterminato per infermieri e 12 quelle che lo hanno fatto per gli Oss. Il Friuli (con il concorsone da 545 posti) si classifica primo per numero di posti banditi per gli infermieri, mentre per gli Oss è la Puglia ad occupare la prima posizione: con un solo bando nel 2018 ha aperto 2.445 posti.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)