Nurse24.it

in pillole

L'ormone dell'amore

di Mimma Sternativo

2e982f65432588c32a492f05619f3935

MILANO. "La stagione dell'amore viene e va, all'improvviso senza accorgerti, la vivrai, ti sorprenderà. Ne abbiamo avute di occasioni perdendole; non rimpiangerle, non rimpiangerle mai. Ancora un'altro entusiasmo ti farà pulsare il cuore...". Caro Battiato abbiamo finalmente scoperto l'antidoto al cambio di stagione. Secondo studi scientifici l'elemento fondamentale è l'ossitocina, l'ormone neurotrasmettitore del cervello emotivo, che segna tutte le esperienze affettive, dal concepimento alla creazione di una relazione di coppia, dalla gravidanza al rapporto madre-neonato. Insomma è il cosiddetto "ormone dell'amore".

Sembra che una volta sprigionato faccia da colla nei legami amorosi che si instaurano tra le persone e di conseguenza aiuterebbe a mantenere la fedeltà nei confronti del proprio partner. Nel momento in cui invece c'è una riduzione o addirittura l'assenza di quest'ormone, si arriverebbe all'incapacità o seria difficoltà nel costruire relazioni durature. Sembra anche che la sua limitata circolazione favorisca il tradimento.

 

L' ossitocina viene prodotto in conseguenza a stimoli, tra cui il contatto pelle a pelle e la stimolazione che si ha durante il rapporto sessuale. Si tratta di un circolo vizioso in cui baci e carezze aumentano la produzione dello stesso e viceversa. Fra l'altro,secondo alcuni studiosi dell'Università Bar-Ilan di Tel Aviv, più alto è il livello di ossitocina, maggiore è la sintonia e l'armonia fra gli innamorati.

 

Si è quindi trovata la soluzione ai malanni d'amore? Per assicurarsi l'amore eterno basta tenere a bada il livello di ossitocina? L'amore si sa,ha le sue spine e non è facile trovare la giusta pozione magica e, ahimè, nemmeno tenendo sotto controllo il nostro caro ormone in questione.

 

Da recenti ricerche sembra che l'ormone dell'amore sia implicato anche negli stati d'ansia e di paura, e che la stessa sostanza possa scatenare anche reazioni opposte a quelle conosciute come paura di essere di nuovo feriti e conseguente stress emotivo. L'ossitocina sembra essere coinvolto nella stimolazione di una parte di cervello in grado di intensificare la memoria di un’esperienza stressante o negativa, aumentando la sensibilità nei confronti dei sentimenti negativi che possono insorgere in quella situazione o in una simile. In attesa di pozioni magiche, seguite le vostre stagioni dell'amore.


"Non esiste il tradito,il traditore, il giusto e l'empio,esiste l'amore finchè dura e la città finchè non crolla" . Erri de Luca

Sindacalista

Commento (0)