Nurse24.it

area pediatrica

SalvaBimbi Day: diffondere manovre salva vita in caso di soffocamento

di Rosario Scotto di Vetta

SALVABIMBI

In Italia circa un bambino a settimana perde la vita per soffocamento. Il dott. Buonanno Domenico, infermiere della centrale operativa del 118 dell'ospedale Cardarelli di Napoli, ha fondato l'associazione SalvaBimbi volta alla sensibilizzazione e diffusione della cultura del soccorso e della prevenzione, con laboratori, attività ludiche e ricreative per bambini e informazioni sulla disostruzione delle vie aeree.

SalvaBimbi Day è una campagna di sensibilizzazione e diffusione della cultura del soccorso e della prevenzione, con laboratori, attività ludiche e ricreative per bambini e informazioni, dimostrazioni ed esercitazione pratiche di intervento di manovre salva vita per piccoli e grandi. Ad idearlo l'Associazione SalvaBimbi Onlus che nella giornata del 28 giugno 2015 ha tenuto una prima rappresentazione in un quartiere di Napoli, Marianella, con un'ampia partecipazione dei cittadini locali.

scopri tutti i cambi compensativi

Secondo i dati ufficiali dell’ISTAT, il 27% delle morti classificate come “accidentali”, nei bambini, soprattutto maschi, avviene per soffocamento da inalazione di cibo o di un “corpo estraneo”. Ciò avviene non solo a causa del “corpo estraneo” che hanno ingerito accidentalmente (palline di gomma, prosciutto crudo, insalata, caramelle gommose, giochi), ma soprattutto perché chi li assiste nei primi momenti di solito non è adeguatamente preparato e può causare conseguenze disastrose, quali quella di tentare di afferrare direttamente il corpo estraneo nella bocca con le dita o di scuotere vigorosamente il bambino tenendolo per i piedi.

La mancanza di competenze specifiche in questo campo può essere dannosa e a volte letale. Nel trattamento delle emergenze, l’unica possibilità di risolvere l’ostruzione completa delle vie aeree è affidata alle “manovre per la disostruzione delle vie aeree in età pediatrica”: questa tecnica, se ben applicata, può essere salvavita. Per questo motivo, imparare alcune semplici tecniche di primo soccorso può risultare decisivo per la vita del piccolo. È infatti ampiamente dimostrato che una rianimazione cardiopolmonare tempestiva nel bambino in arresto cardiorespiratorio aumenta la probabilità di ripresa delle funzioni vitali e riduce possibili danni permanenti. Per “manovre di disostruzione pediatriche” s’intendono le manovre atte a liberare le vie aeree ostruite da un corpo estraneo. Queste manovre sono codificate a livello internazionale secondo un preciso algoritmo e vengono definite “salvavita” in quanto i soggetti con la trachea ostruita, possono andare in contro alla morte per soffocamento. Questo tipo di manovre possono essere utilizzate sia sui lattanti che sui bambini ma anche su adulti. I dati sono allarmanti: è stimato che in Italia ogni anno perdono la vita 50 bambini, circa un bambino a settimana.

Nella Regione Campania nel 2013 hanno perso la vita due bambini, uno era a scuola ed uno a casa con i propri genitori. Alcune Regioni italiane (Lombardia, Veneto, Piemonte) hanno già legiferato in materia ed avviato iniziative analoghe per contrastare ed evitare simili tragedie. L'associazione SalvaBimbi Onlus, impegnata a sensibilizzare e promuovere la cultura del soccorso e della prevenzione con particolare riferimento alle manovre di disostruzione pediatriche, ha organizzato un'iniziativa dedicata a piccoli e grandi allo scopo di far conoscere l’importanza delle “tecniche salvavita” e dei concetti di prevenzione primaria, dal titolo SALVABIMBI DAY: un buon giorno per tutti. L'obiettivo è attrarre i bambini con attività ludiche, ricreative e laboratori e avvicinare e informare i genitori, e la comunità, persone che, a loro volta, sensibilizzeranno altre persone creando, con il tempo, una rete “virtuosa” di soggetti in grado di intervenire tempestivamente applicando correttamente le tecniche salvavita.

Dott. Domenico Buonanno

Dott. Domenico Buonanno

L'intento è quello di donare ai bambini e le proprie famiglie un mattinata di divertimento con particolare attenzione e occhio alla salute e alla prevenzione, avvicinando contemporaneamente entrambi i mondi alla tematica del soccorso. Solitamente è un'agenzia di animazione ad occuparsi di intrattenere i bambini con gonfiabili, spettacoli, attività, trampolieri e saranno allestiti dai volontari SalvaBimbi e professionisti della salute, stand informativi per educare la popolazione al riconoscimento di uno stato di emergenza da ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo nel bambino e infante, dimostrazione delle manovre di disostruzione delle vie aeree, sicurezza a tavola, oggetti pericolosi, cenni di primo soccorso e Rianimazione Cardiopolmonare con l’uso del defibrillatore semiautomatico e telefonata di emergenza.

Oltre al Cardinale Sepe, Arcivescono di Napoli, e il Garante per l'infanzia e l'adolescenza, Dott. Cesare Romano, anche il Ministro Beatrice Lorenzin ha fatto sapere che la campagna promossa da SalvaBimbi Onlus è stata molto apprezzata inviando agli organizzatori una lettera nella quale ha espresso tutto il suo apprezzamento per la nobile iniziativa.

 

Commento (0)