Nurse24.it
MASTER UNIPEGASO ONLINE INFERMIERI

Alta formazione

Dirigenti infermieri, arriva l'alta formazione Agenas-Ipasvi

di Redazione

A seguito del Protocollo di Intesa perfezionato con l’Agenas–Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, la Federazione Nazionale Collegi Ipasvi comunica la partenza della prima edizione del “Corso di Alta Formazione in Management per funzioni organizzative-gestionali delle Professioni Infermieristiche”. Il corso, destinato ad un numero massimo di 30 discenti, si svolgerà da dicembre 2017 a giugno 2018, con l'impegno di due giornate al mese.

Alta formazione per infermieri dirigenti, parte il primo corso Agenas-Ipasvi

In arrivo i corsi di alta formazione Agenas-Ipasvi per il profilo manageriale della professione infermieristica

Offrire a chi svolge funzioni organizzativo-gestionali un percorso di alta formazione che lo aiuti a rivedere, irrobustire, perfezionare le sue competenze in materia di interpretazione applicativa delle norme, di gestione di risorse, con particolare riferimento al capitale umano e alle reti di relazione sempre più articolate e diffuse.

Questo il razionale del corso di Alta Formazione in "Management per funzioni organizzative-gestionali delle Professioni Infermieristiche", organizzato in sinergia da Agenas e Federazione nazionale Ipasvi.

Il Corso è destinato ad un numero massimo di 30 discenti per ciascuna edizione, appartenenti alla professione infermieristica e svolgenti, al momento dell’iscrizione, i seguenti ruoli:

  • Direzione strategica
  • Direttore di Dipartimento o Distretto
  • Direttore Struttura complessa
  • Direttore Struttura semplice
  • Dirigente Professional o 15 septies
  • Titolare di posizione organizzativa con responsabilità aziendali di ufficio o servizio infermieristico.

La frequenza al corso di formazione, obbligatoria nella misura non inferiore al 90% del numero complessivo delle giornate dedicate, comporta un impegno temporale massimo di 14 giornate per un numero massimo di 84 ore complessive, da svolgersi dal mese di dicembre 2017 al mese di giugno 2018 presso la sede di Agenas, via Piemonte, 60 - 00187, Roma.

I contenuti riguarderanno gli scenari e fabbisogni di cambiamento (dai sistemi sanitari in Europa al Ssn), il ruolo di coordinamento e/o di gestione delle organizzazioni sanitarie per il profilo manageriale (predisposizione alla leadership) e per quello di responsabilità (responsabilità dirette e delegate al management infermieristico verso i pazienti, i collaboratori e l’azienda), la gestione dei fattori produttivi in una logica di benessere organizzativo (risorse umane e professionali, economiche, tecnologiche strumenti metodologici per la misurazione, la valutazione e il miglioramento delle performance), le relazioni con gli stakeholder (azienda, professionisti e loro rappresentanti scientifici, professionali e sindacali, cittadini).

Gli obiettivi del corso - ha evidenziato Lucia Borsellino, responsabile per Agenas delle attività di formazione - sono diretti ad accrescere e attualizzare le conoscenze sulla funzione di direzione e di organizzazione gestionale della professione infermieristica con un focus specifico su tematiche non affrontate durante il percorso di studi; a sviluppare le abilità richieste dalla funzione di direzione e coordinamento valorizzando l'integrazione, sostenendo l'etica della responsabilità e utilizzando il metodo della condivisione e della partecipazione; a mettere in pratica, rispetto alle specifiche realtà lavorative, le conoscenze acquisite, facendole diventare competenze specifiche di questa categoria di professionisti, nell’esercizio di funzioni di direzione coordinamento e di gestione, sempre più diffuse all’interno dei nuovi modelli organizzativi dell’assistenza ospedaliera e territoriale e nelle loro forme di reciproca integrazione.

La formazione – ha affermato Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione dei Collegi Ipasvi - è un obiettivo importante, essenziale per la professione. E il corso Agenas-Ipasvi riconosce e inserisce a pieno titolo i nostri professionisti nel quadro organizzativo-programmatorio delle nuove responsabilità disegnate dal modello di assistenza previsto nel Patto per la salute.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)