Nurse24.it
MASTER UNIPEGASO ONLINE INFERMIERI

Formazione Infermieri

Sicurezza del paziente, un progetto formativo europeo

di Redazione

Si chiama Slipps, Shared Learning from practice to Improve Patient Safety, ed è un progetto che punta a migliorare la formazione dei professionisti sanitari in Europa per garantire una maggiore sicurezza del paziente.

Slipps, formare professionisti per migliorare la sicurezza del paziente

Il progetto Slipps si inserisce nel programma Erasmus+ ed è finanziato dall’Unione europea  con 430mila euro.

Slipps sta per Shared Learning from practice to Improve Patient Safety ed è messo in campo dal dipartimento di Scienze della Salute dell’Università di Genova, insieme a Northumbria University (Uk), Saimaa University of Applied Sciences (Finlandia), Ostfold University College (Norvegia), University of Eastern Finland (Finlandia), Università di Alicante (Spagna) e Lappeenranta University of Technology (Finlandia).

Un paziente su dieci subisce un danno durante un episodio di cura, eppure la maggior parte degli eventi avversi potrebbe essere evitata. L’idea di fondo del progetto, che è triennale, è che il personale sanitario può subire un distress emotivo duraturo nel tempo a seguito di questi eventi, al punto che alcuni potrebbero anche essere indotti ad abbandonare la professione.

Nell’ambito di Slipps verranno costruiti degli scenari formativi, che riproducono gli eventi avversi, ma anche le buone pratiche segnalati dagli studenti dei corsi di studio delle professioni sanitarie coinvolte durante il percorso. Attraverso questi scenari gli studenti potranno esercitarsi insieme ai loro formatori e tutor ed aumentare la loro consapevolezza del rischio.

Il primo appuntamento di Slipps è stato a Genova a inizio marzo. Durante gli incontri del gruppo sono stati mostrati i primi due prototipi di simulazione eseguiti dagli studenti di infermieristica dell'Università di Genova.

A giugno si terrà la prima conferenza europea per la formazione e la ricerca sulla sicurezza del paziente in Norvegia.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)