Nurse24.it
entra a far parte della community di priofessionistidellasalute.it >

notizie regionali

Vai a casa ... ma con tutto l'aiuto degli infermieri

di Redazione

Si chiama “Vai a casa: la nostra presenza, competenza e i nostri valori ti sosterranno” ed è il progetto dell'AO Ordine Mauriziano di Torino che ha vinto il primo premio dell’iniziativa “Alleati con il cittadino” promossa dal collegio Ipasvi di Torino.

Vai a casa, miglior progetto per Alleati con il cittadino

torino ordine mauriziano premio

Gli infermieri dell'Ao Ordine Mauriziano premiati a Torino

Gli infermieri dell’Ordine Mauriziano sono partiti da una semplice constatazione: una volta dimesso il paziente resta in balia di se stesso, non sa come comportarsi, come proseguire la terapia. E spesso e volentieri tempesta di telefonate il reparto per trovare una soluzione ai suoi problemi. Quando non finisce ad affollare il Pronto soccorso.

Di qui uno studio sul 10 % degli assistiti del Mauriziano, in un periodo temporale definito e, su base volontaria, sono state condotte 113 interviste telefoniche, dai risultati delle quali è risultata la necessità di un potenziamento del percorso di dimissione ospedaliero.

Dai risultati – dicono dall’ospedale - è emerso che la fase di dimissione necessita di pianificazione, già a partire dalla presa in carico del paziente con particolare attenzione alla mole di informazioni che si rischia di dover fornire al paziente al momento della dimissione. Si rende, pertanto, necessario identificare una modalità di interazione tra i professionisti volta a informare e preparare il paziente alla dimissione durante tutto il periodo della degenza per ridurre il sovraccarico di informazioni nel momento della dimissione che può rendere inaccessibili le informazioni davvero utili per il paziente.

È così che è nato il progetto “Vai a casa” con l’obiettivo proprio di promuovere, sostenere e sviluppare, attraverso azioni proattive in fase di pre dimissione, l’autonomia e l’empowerment della persona assistita e del caregiver dopo un ricovero ospedaliero per patologia acuta, potenziandone le competenze personali da utilizzare a domicilio nella prima settimana di fase post-acuta successiva all’ospedalizzazione. Il tutto coinvolgendo infermieri, ma anche fisioterapisti e dietisti e i volontari dell’Associazione Avo.

Per farlo verranno creati dei video informativi da utilizzare per la formazione/informazione del paziente durante dei meeting da condurre con cadenza periodica plurisettimanale da parte di infermieri nelle aree di degenza. Ma non solo video: spazio anche a una lettera di dimissione integrata informatizzata a cui partecipano tutti i professionisti che prendono in carico il paziente, accompagnata da rivalutazione infermieristica. E ancora: opuscoli, depliant e informazioni a tutto tondo.

Il progetto, a valenza triennale 2015-2017, è stato fatto proprio dalla direzione aziendale (dott. Silvio Falco) nel 2015 e coordinato da direzione sanitaria (dott. Roberto Arione) e dalla direzione delle professioni sanitarie (dott.ssa Graziella Costamagna e dott.ssa Silvia Bagnato).

entra a far parte della community di priofessionistidellasalute.it >

Commento (0)