Nurse24.it

Salute

Autismo, dalla prima serata ai libri per conoscerlo meglio

di Giacomo Sebastiano Canova

Pio e Amedeo, i due foggiani protagonisti di Emigratis, programma di Italia 1, hanno dedicato a modo loro la terza puntata andata in onda ieri in prima serata sul tema dell’autismo. I due protagonisti sono stati affiancati da Michele, un ragazzo autistico che grazie alle sue doti matematiche li avrebbe dovuti far sbancare al casinò di Las Vegas.

Amami incondizionatamente, firmato un bambino con autismo

emigratis autismo

Emigratis, Pio, Amedeo e Michele

Il 2 aprile di ogni anno si celebra la Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo, istituita dall’Oms nel 2008. In occasione di questa ricorrenza anche i due foggiani non si sono fatti mancare una puntata ricca di spunti di riflessione su questo tema. Mentre erano in viaggio negli Usa sono stati raggiunti da Michele, ragazzo autistico con eccellenti capacità matematiche (riesce a risalire al giorno fornendo una qualsiasi data e a fare a mente e in modo rapidissimo calcoli a tre cifre) e dal suo educatore Luca, il quale ha spiegato alcuni passaggi fondamentali dell’educazione che si impartisce ai ragazzi autistici. E così, gratificando i desideri di Michele, il quale - spiega Luca - prova delle emozioni particolari con le coccole e con tutte le emozioni forti, i protagonisti di Emigratis lo hanno condotto da Elisabetta Canalis e Maddalena Corvaglia, alle giostre di Santa Monica e a dormire in un grattacielo di Las Vegas.

In cambio Michele, grazie alle sue doti matematiche, avrebbe dovuto aiutare Pio e Amedeo a sbancare al casinò. In tutto questo Michele ha potuto assaporare emozioni uniche, quali mettere i piedi nell’oceano e sfrecciare a tutta velocità in un autodromo. Proprio qui rivelerà ai due il suo desiderio più grande: farsi fare le coccole dalla presentatrice Maria de Filippi.

Nonostante al casinò le cose non siano andate come sperato, al rientro in Italia Michele ha potuto incontrare il suo idolo, riuscendo a ricevere tutto il suo affetto.

Pio e Amedeo si confermano quindi non più come esempio di trash, ma in questa terza (e pare ultima) stagione sono riusciti come non mai a sensibilizzare i telespettatori su temi forti e attuali. Solamente la settimana scorsa i due foggiani avevano difatti commosso il pubblico per la generosa donazione al reparto di oncologia pediatrica di San Giovanni Rotondo, grazie al contributo di Gianluca Vacchi, Chiara Ferragni e Fedez.

Le 10 cose che vuol farti sapere un bambino con autismo

In occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo, tra le tante iniziative, è stato condiviso sui social network e sui principali siti di informazione un decalogo tratto dall’omonimo libro firmato dalla saggista ed editorialista americana Ellen Notbohm, madre di un bambino con autismo, la quale afferma di cercare “di dare voce al bambino con autismo davanti a tutti coloro che dovrebbero ascoltare il suo messaggio (familiari, insegnanti, educatori e operatori vari), accompagnandoli in un viaggio di conoscenza e scoperta”.

Le 10 cose che ogni bambino vorrebbe che tutti sapessero sono:

  1. Io sono un bambino.
  2. I miei sensi non si sincronizzano.
  3. Distingui fra ciò che non voglio fare e ciò che non posso fare.
  4. Sono un pensatore concreto. Interpreto il linguaggio letteralmente.
  5. Fai attenzione a tutti i modi in cui cerco di comunicare.
  6. Fammi vedere! Io ho un pensiero visivo.
  7. Concentrati su ciò che posso fare e non su ciò che non posso fare.
  8. Aiutami nelle interazioni sociali.
  9. Identifica che cos’è che innesca le mie crisi.
  10. Amami incondizionatamente.
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)