Nurse24.it
Scopri il corso su hecm.it

infermieri

Cura dei curanti, l'evento Opi Belluno

di Paola Botte

"La cura dei curanti e le direttive anticipate di trattamento", questo il titolo dell'evento formativo voluto dall'Ordine delle professioni infermieristiche di Belluno per fornire, da un lato, maggior consapevolezza e strumenti normativi ai professionisti infermieri protagonisti delle scelte di cura degli assistiti e, dall'altro, uno spunto di riflessione sulle fragilità dei professionisti che curano.

Opi Belluno, un evento sull'importanza della cura di chi si prende cura

"In amore, i gesti sono incomparabilmente più attraenti, efficaci e preziosi delle parole" scriveva Francois Rabelais, scrittore e umanista del XVI secolo. Ed inevitabilmente sono proprio i gesti che danno un senso al lavoro di chi ha scelto di dedicare la sua vita agli altri, infermieri e operatori socio sanitari in primis.

Con questo spirito e con la volontà di rispondere a numerosi altri interrogativi, l'Ordine delle professioni infermieristiche di Belluno ha tenuto, lo scorso 28 settembre a Feltre, un evento formativo destinato proprio agli infermieri. Un'impegnativa giornata emozionale che, grazie ai suoi illustri relatori, ha accompagnato i professionisti in un percorso riflessivo sulla cura degli altri e di sè, prima di tutto.

Ad aprire i lavori, una fondamentale panoramica sulla legge 219/2017, relativa alle Direttive Anticipate di Trattamento e al Consenso informato. Una normativa incentrata sull'autodeterminazione che ha ridato dignità al paziente e posto i professionisti al centro di un difficile processo di condivisione.

Oggi volevamo ragiungere l'obiettivo di dare maggiore consapevolezza e strumenti normativi ai professionisti in quanto direttamente coinvolti nelle scelte di vita e di cura delle persone - ha dichiarato Luigi Pais, presidente dell'Ordine delle Professioni Infermieristiche di Belluno - Dall'altra parte volevamo affrontare e scoperchiare il vaso di pandora delle fragilità dei professionisti che curano, affinchè possano essere protagonisti della loro cura interiore e quindi essere professionisti migliori.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)