Nurse24.it
Iscriviti ai webinar di B. Braun

Ordine Infermieri

Quota iscrizione ordine infermieri 2019

di Redazione

Ogni anno gli infermieri devono assolvere al pagamento della quota d'iscrizione all'ordine di riferimento. La quota è sempre stata e continua ad essere la nota dolente. Un costo a carico degli infermieri, percepito come una "tassa" per l'esercizio della professione.

Aumento della quota con il passaggio da IPASVI a Ordine?

La preoccupazione di chi ha visto con diffidenza l'approvazione della legge che trasforma i vecchi collegi in ordini, era che a cambiare fosse solo la tassa. Ovvero esclusivamente un aumento della quota.

È quanto si è verificato nella provincia di Agrigento. La recente approvazione, in assemblea, della quota per l'anno 2019 ha visto un aumento del 100% della quota (la quota 2018 era di 50 €).

Abbiamo voluto dare l'opportunità di chiarire all'Ordine di Agrigento. Raggiunto telefonicamente il Presidente Occhipinti, che forse infastidito dalla chiamata in un giorno prefestivo, ha solo tenuto a precisare che le motivazioni dell'aumento sono state date in assemblea, agli iscritti, e che sono mirate a degli obiettivi inoltre che telefonicamente non è tenuto a dare nessuna dichiarazione a sconosciuti.

Non possiamo giudicare la decisione dell'Ordine di Agrigento non abbiamo elementi per farlo. I bilanci dell'ordine non sono pubblicati nella sezione trasparenza, forse avremmo potuto capire le "condizioni" economiche dell'ordine e magari giustificare l'aumento. Potranno farlo gli iscritti dell'Ordine, chiedendo via PEC copia della registrazione dei presenti all'assemblea e delle deleghe, oltre alla copia dei bilanci.

Aumento quota ordini Tebella riepilogativa

Provincia 2018 2019
Agrigento 45 80
Aosta 50 80
Bergamo 70 80
Caltanissetta 40 70
Enna* 50 100
Frosinone* 65 110
Genova* 75 150
Lecco* 75 100
Macerata 60 80
Milano-Lodi-Monza-Brianza 55 80
Napoli 55 80
Pavia* 65 80
Prato* 75 105
Roma* 62 100
Salerno 50 70
I dati riportati in tabella sono la sintesi delle segnalazioni pervenute. Sono riportate solo le province che hanno deliberato un aumento che supera i 10 euro.
*Dati non verificati

Commento (0)