Nurse24.it

lavoro

Sanità Milano, approvata delibera per l’assunzione di 460 infermieri

di Rosario Scotto di Vetta

270346aaee566bd7e522cfe834c2438a

MILANO. Già da fine 2014 gli ospedali e Irccs di Milano e regione Lombardia assumeranno nuovi lavoratori che andranno a ripianare i vuoti negli organici dovuti a trasferimenti e pensionamenti. Saranno circa 1184 per un investimento di circa 56 milioni di euro. 

Tra i firmatari della delibera, già approvata nella riunione di giunta del 1° agosto, Fabio Altitonante, consigliere regionale commissione sanità e politiche sociali, soddisfatto per un piano assunzione ormai fermo dal 2012 che andrà solo in parte a risolvere la grave carenza di organico degli ospedali lombardi.

 

“È fondamentale valorizzare il capitale umano, con più assunzioni di infermieri, medici e altri specialisti per fermare la deriva verso l’esternalizzazione delle attività sanitarie. − ha affermato il consigliere regionale di Forza Italia − La vera sfida, entro la fine dell’anno, sarà quella di togliere a tutti i lombardi i ticket che pesa per 500 milioni di euro. Infine, al bando unico su base regionale per ospedali ed Asl”. 

 

Le assunzioni saranno espletate attraverso nuovi concorsi o attingendo da graduatorie di concorsi già effettuate. Mentre sarà più auspicabile semplificare le procedure burocratiche svolgendo concorsi comuni tra diversi ospedali. 

 

Compiaciuto del risultato Vincenzo De Martino, infermiere presso l’azienda ospedaliera ICP e dirigente sindacale Fials Milano: “Dopo le ultime riforme come il blocco del turnover e blocco assunzioni, finalmente anche la politica inizia a capire l’importanza di investire sulle risorse umane, si inizia finalmente a parlare di assunzioni di personale e non di appaltare i servizi pubblici alle cooperative che propongono servizi di qualità inferiore, molto spesso sfruttando anche il personale con straordinari forzati e sottopagati”. 

 

Saranno 460 infermieri, 177 operatori socio sanitari e 256 medici a essere assunti per continuare a mantenere l’eccellenza del Sistema Sanitario Lombardo. Con l’interesse di altri consiglieri di Forza Italia, da settembre sarà presentata una proposta per l’assunzione di nuovo personale affinché i servizi infermieristici non siano più appaltati alle cooperative.

 

“La mozione del Consigliere Altitonante farà felice il personale del comparto sanitario duramente provato tra straordinari e salti riposo e ridotto ormai all’osso”  ha concluso De Martino.

 

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)