Nurse24.it
Partecipa ai webinar gratuiti su Salute.LIVE

Libera professione infermiere

Come aprire Ambulatorio Infermieristico con SelfiEmployment

di Redazione

Il Governo Italiano, attraverso il progetto “Garanzia Giovani”, offre la possibilità ai giovani fino ai 29 anni di aprire un’attività in proprio e di mettersi in gioco lanciando idee imprenditoriali innovative. È un’opportunità offerta anche a chi, dotatosi di una laurea in Infermieristica, volesse avviare un’attività nel campo dell’assistenza sanitaria.

Logo SelfiEmployment

SelfiEmployment è un progetto che valorizza le idee imprenditoriali dei giovani.

Dopo la sudata Laurea in Infermieristica non è detto che si trovi lavoro immediatamente, anzi vale spesso l’esatto contrario e il consegnare curricula a destra e a manca diventa a volte avvilente, soprattutto perché le aziende sanitarie private sono stracolme di richieste. Non vi resta da fare altro che attendere il vostro turno e sperare che qualcuno vi chiami a colloquio. E allora perché non mettervi in gioco e aprire un Ambulatorio Infermieristico tutto vostro?

Come godere dei finanziamenti?

Da un po’ di tempo il Governo Italiano ha messo in piedi un progetto destinato ai giovani fino ai 29 anni che non lavorano e temporaneamente non studiano, ma che hanno in mente delle attività imprenditoriali originali che potrebbero dare vita a vere e proprie aziende, se ben sostenute e progettate.

L’Unione Europea, per il tramite del Governo, mette a disposizione di chi vuole i giusti finanziamenti per partire e avviare la propria start-up. Ciò vale anche per il mondo dell’assistenza e per l’avvio di un Ambulatorio Infermieristico. È possibile usufruire di un micro-credito fino a 35.000 euro o di piccoli prestiti fino a 50.000 euro, da restituire senza interessi al massimo nei 7 anni successivi all’avvio del progetto.

Diventare Infermieri Liberi Professionisti

Per diventare Infermieri Liberi Professionisti occorre dotarsi di una Partita IVA appositamente rilasciata dall’Agenzia delle Entrate e scegliere il regime fiscale di riferimento. Successivamente occorre iscriversi alla cassa previdenziale Enpapi e dotarsi di un’apposita assicurazione per la copertura dei rischi professionali.

Dotatevi di un buon commercialista esperto nel settore per le consulenze di natura fiscale/contributiva e che vi segua durante tutta la vostra attività imprenditoriale. Non dimenticatevi, poi, di iscrivervi al collegio provinciale Ipasvi!

SelfieEmployment: una opportunità per gli Infermieri

Si tratta di un’ottima opportunità per sviluppare le proprie idee di business e avviare iniziative imprenditoriali attraverso un percorso di formazione e accompagnamento che consentirà agli interessati di accedere ai finanziamenti agevolati. Che aspettate allora? Accedete al progetto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali denominato “SelfiEmployment”.

Occorre rivolgersi ad uno dei Servizi per l'impiego della Regione di residenza o fare il test di autovalutazione delle attitudini imprenditoriali, iscrivendosi all'iniziativa Crescere Imprenditori di Unioncamere. Completato il percorso, attraverso un apposito business-plan opportunamente preparato, è possibile accedere ai fondi.

Obbligatoria l’iscrizione a Garanzia Giovani

Se avete intenzione di aprire un Ambulatorio Infermieristico subito dopo la laurea questa è un’opportunità che potete sfruttare appieno. Prima di richiedere qualsivoglia finanziamento, tuttavia, occorre iscriversi a “Garanzia Giovani”, compilando l’apposito modulo “on line”. Se non sapete come fare potete rivolgervi ai Servizi per l’impiego, al più vicino patronato o a qualsiasi sindacato.

Un Ambulatorio Infermieristico all’avanguardia

Nel progettare il vostro Ambulatorio Infermieristico ricordatevi che avete a disposizione dei fondi utili per partire e che poi dovrete restituire, anche se a tasso zero. Per cui pensate ad una buona idea imprenditoriale e ad un servizio d’avanguardia.

Inoltre, non dimenticate di verificare se nella zona in cui abitate vi siano o meno altre strutture simili a quella che avete in mente di aprire. Per finire, sarete seguiti anche nella realizzazione del vostro business-plan, ma non scordate mai che siete degli Infermieri e che quello che fate sarà finanziato se effettivamente confacente alle esigenze del mercato e ai bisogni di salute dei vostri futuri assistiti.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)