Nurse24.it

Operatori Socio Sanitari

Orientamento professionale, il progetto Migep-Shc

di Paola Botte

Dovrebbe essere avviato a breve il primo corso sulla certificazione delle competenze indirizzato agli oss. A farlo sapere, Migep e Shc Sanità, in collaborazione con l'OPI Firenze - Pistoia. I primi a partire, gli oss delle RA, RSA, CD e Istituti Di Pena.

Formazione Oss, Minghetti: Serve sviluppo competenze di base

Corso certificazione competenze Oss, tra le movità la nascita della figura del Tutor Oss

La mancanza di una formazione omogenea per gli Oss su tutto il territorio nazionale, ha creato negli anni non pochi problemi. Soprattutto quelli relativi alle competenze. Per questo motivo è nata l'esigenza di dare uniformità alla crescita professionale degli operatori socio sanitari, attraverso un percorso che la Federazione Nazionale Migep e il sindacato professionale SHC, hanno denominato "orientamento professionale" per lo sviluppo delle competenze di base dell'oss.

La formazione, affidata ai professionisti del settore, vedrà la presenza di una figura di sistema, il tutor Oss. Una persona dedicata in ogni orientamento formativo che, con le sue conoscenze, sarà in grado di interfacciarsi con i docenti, accompagnare e consigliare i partecipanti al corso.

L'idea di base è che l'orientamento sulla certificazione delle competenze assuma un valore permanente nella vita di ogni figura sociale e sanitaria che aderisce al percorso formativo di crescita nella gestione del paziente, garantendone il sostegno nei processi di scelta e di decisione si legge nel comunicato stampa.

L'avvio del corso offrirebbe sicuramente una grande opportunità di crescita alla categoria degli Oss e costituirebbe le basi per una nuova forma di collaborazione con i professionisti della sanità.

In realtà il concetto di certificazione delle competenze non è nuovo. Già nel 2006, il Parlamento Europeo e il Consiglio d'Europa avevano stabilito che tutti i paesi dell'Unione Europea, effettuassero la certificazione di tutti i profili professionali, sebbene non avessero indicato quali ne avevano diritto.

Per riprendere la direttiva europea e dare maggiore slancio al progetto di orientamento professionale, la Federazione delle Professioni Sanitarie e socio sanitarie, insieme allo Human Caring Sanità ha sottoscritto una convenzione con il comitato scientifico CSQA-AICQ-SICEV, organismo di certificazione delle competenze.

Secondo quanto si legge dal comunicato, i primi a partire con la prima edizione del corso, dovrebbero essere gli oss delle RA, RSA, CD e Istituti Di Pena, per poi continuare sul sociale, sanità pubblica, sanità privata, domiciliare, oss che opera nelle scuole, casa famiglia. Si sta inoltre valutando un percorso formativo anche per chi è disoccupato.

Commento (0)