Nurse24.it

Comunicati Stampa

Coordinatori infermieri senza bando. Il M5S E-R chiede spiegazioni

di Redazione

Funzioni di coordinamento al proprio personale infermieristico senza nessuna selezione pubblica

L'Ausl di Bologna continua ad attribuire funzioni di coordinamento al proprio personale infermieristico senza nessuna selezione pubblica nonostante poco tempo fa sia stato sottoscritto un accordo che sanciva il contrario. A questo punto chiediamo alla Regione di intervenire.

Torna alla carica la consigliera M5s in Regione, Silvia Piccinini, che ha presentato una interrogazione sul sistema di affidamento degli incarichi di "infermieri facenti funzioni di coordinamento" come gia'' fatto lo scorso anno.

A settembre del 2015 - ricorda io infatti Piccinini - sollevammo il caso degli incarichi di coordinamento che venivano affidati a personale infermieristico attraverso una investitura fiduciaria che prescindeva da qualsiasi selezione pubblica come invece prevede la legge". All''interrogazione l''assessore regionale alla Sanita'', Sergio Venturi, "rispose che questo tipo di procedura era da intendersi provvisoria e che presto si sarebbero messe in campo tutte le procedure per poter svolgere una selezione pubblica aperta a tutti i professionisti. Impegno che e'' stato poi ribadito attraverso un accordo con le rappresentanze dei lavoratori e l''Ausl di Bologna.

Cosi'' pero'' non e'' stato. Secondo la denuncia pubblica dei rappresentanti dei lavoratori sembrerebbe che l''Ausl di Bologna continui ad attribuire funzioni di coordinamento senza la necessaria selezione pubblica", dice Piccinini. A questo punto "chiediamo alla Regione di intervenire per fare una volta per tutte chiarezza su questa vicenda e affinché'' questo tipo di nomine non avvengano con assegnazione fiduciaria, senza nessuna condivisione con le organizzazioni sindacali e soprattutto senza nessuna selezione pubblica o bando interno, in aperta violazione a tutte le norme in materia.

scopri i vantaggi della convenzione

Commento (0)