Nurse24.it

coronavirus

Contagiati 3 italiani in Lombardia, quarantena per 60 persone

di Redazione

Si è presentato ieri, 20 febbraio, al pronto soccorso di Codogno, secondo centro della provincia di Lodi, con sintomi chiaramente associabili al Covid19. Verificata la positività al virus per il 38enne sono state attivate le misure di isolamento della struttura. L'uomo sarebbe stato a cena con alcuni colleghi rientrati dalla Cina verso la fine del mese di gennaio. Contagiata anche la moglie e un’altra persona, ricoverata al Sacco di Milano.

Coronavirus, un contagiato ricoverato in Lombardia

Un 38enne italiano è risultato positivo al test del coronavirus. Sono in corso le controanalisi a cura dell’Istituto superiore di sanità. L’uomo è ricoverato in Terapia intensiva all’ospedale di Codogno, in provincia di Lodi, i cui accessi al Pronto soccorso e le cui attività programmate, a livello cautelativo, sono attualmente interrotti.

Lo ha comunicato nella notte l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera.

Le persone che sono state a contatto con il paziente sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie, ha aggiunto il titolare della Sanità lombarda, in una nota diffusa della Regione in cui si annuncia per oggi una conferenza stampa in orario da definire.

Stiamo verificando tutti i lavoratori che operano nella stessa azienda di questo paziente, stiamo procedendo ai tamponi. Cerchiamo di individuare tutti i contatti, più o meno stretti, per metterli in isolamento e verificare le loro condizioni di salute. Lo ha spiegato Giulio Gallera ai microfoni di RTL 102.5.

Chi ha avuto un contatto diretto con il 38enne - ha aggiunto - deve subito chiamare l'ATS per fare il tampone. Solo chi ha avuto un contatto stretto con l'uomo negli ultimi quindici giorni senta l'ospedale di Codogno o di Lodi per gli accertamenti. Chi abita nel territorio di Codogno stia tranquillo: stiamo agendo in maniera capillare e tempestiva. Sono quasi cento le persone che stiamo valutando da ieri sera alle 22.00.

Positivi al coronavirus anche moglie e amico. Quarantena per 60 persone

Sono tre le persone risultate positive al coronavirus nelle ultime ore in Lombardia. Grave il trentottenne italiano ricoverato ieri in prognosi riservata all'ospedale di Codogno, in provincia di Lodi. Gli altri due contagiati sono la moglie e una terza persona che si è presentata spontaneamente in ospedale con sintomi di polmonite e che avrebbe avuto dei contatti con il 38enne.

Sono una sessantina le persone che sarebbero entrate in contatto con il 38enne ricoverato a Codogno: per loro scatterà la quarantena, secondo quanto apprende l'ANSA. Non è ancora stato definito se i giorni sotto controllo sanitario verranno trascorsi in una struttura ad hoc o nelle proprie abitazioni.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)