Nurse24.it

coronavirus

Gestione Covid-19 a domicilio, le raccomandazioni dei CDC

di Daniela Berardinelli

Se hai febbre o tosse potresti aver contratto il virus Sars-CoV-2, causa di COVID-19. Se tu o un tuo familiare siete positivi al COVID-19 segui questi step per proteggere te stesso, la tua famiglia e la comunità. Queste raccomandazioni valgono anche se devi occuparti di qualche tuo familiare contagiato.

Raccomandazioni CDC per la gestione di Covid-19 a domicilio

Stai a casa

  • Stai a casa, non uscire eccetto che per cure mediche urgenti. Molte persone hanno una sintomatologia lieve e possono rimanere al proprio domicilio
  • Non recarti in aree pubbliche
  • Prenditi cura di te stesso, riposati ed idratati a dovere
  • Rimani in contatto con il tuo medico, chiamalo prima di recarti da lui, assicurati di non avere difficoltà respiratorie o altri sintomi gravi che richiedono intervento medico tempestivo come dolore persistente al petto, stato confusionale, labbra di color bluastro (l’elenco non è esaustivo)
  • Chiama il 112 per ogni emergenza medica e segui scrupolosamente le indicazioni date, se possibile copriti la bocca con una mascherina
  • Evita qualsiasi tipo di trasporto pubblico

Isolati dai tuoi familiari

Florence Nightingale

  • Isolati in una stanza per il maggior tempo possibile
  • Se possibile utilizza un altro bagno
  • Nel momento in cui ti interfacci con i tuoi familiari copri naso e bocca con una mascherina

Monitora i tuoi sintomi

Florence Nightingale

Chiama il tuo medico prima di recarti da lui

  • Molte visite ad oggi possono essere posticipate oppure trattate telefonicamente o con la telemedicina
  • Se hai programmato una visita medica che non puoi posticipare contatta il medico e dichiara il tuo stato di positività al virus. Questo aiuterà i sanitari che ti tratteranno a proteggersi a dovere

Copri naso e bocca con una mascherina

  • Utilizza una mascherina per coprire naso e bocca in caso tu debba venire a contatto con altre persone, puoi non indossarla in caso tu sia solo.
  • Se non riesci a mantenere una mascherina per difficoltà respiratorie fai attenzione quando tossisci o starnutisci (in un fazzoletto che poi va immediatamente smaltito)
  • Stai a più di un metro di distanza dalle altre persone, questo le aiuterà a proteggersi

Copriti quando tossisci o emetti starnuti

Copri la bocca e il naso con un fazzoletto quando tossisci o emetti starnuti

  • Gettalo immediatamente dopo in un contenitore chiuso
  • Subito dopo lavati le mani con sapone per almeno 20 secondi, se non hai a disposizione acqua e sapone utilizza una soluzione a base alcolica almeno al 60%

Lavati spesso le mani

Florence Nightingale

  • Lavati spesso le mani con sapone per almeno 20 secondi, questo è ancora più importante dopo aver tossito, esserti soffiato il naso, aver stranutito, prima e dopo essere andato in bagno e mentre cucini
  • Usa una soluzione alcolica almeno al 60% se non disponi di acqua e sapone
  • Acqua e sapone sono la migliore opzione specialmente quando le mani sono visibilmente sporche
  • Evita di toccarti gli occhi, il naso e la bocca con le mani non pulite

Evita di condividere oggetti personali con altre persone

Non condividere piatti, bicchieri, tazze, utensili domestici, asciugamani o lenzuola con altre persone nella tua casa

Pulisci tutte le superfici a più elevato contatto ogni giorno

  • Pulisci e disinfetta tutte le superfici con cui entri in contatto nella tua “stanza da isolamento” e nel bagno
  • Se il caregiver o altre persone necessitano di pulire e disinfettare la stanza del malato è necessario che indossino una mascherina
  • Le superfici a contatto più comuni includono il telefono, telecomando, banconi, pomelli, superfici del bagno, tastiere, tablet e comodini
  • Pulisci e disinfetta tutte le aree che possono entrare in contatto con sangue, feci o fluidi corporei
  • Usa detergenti e disinfettanti di utilizzo comune, igienizza le superfici con acqua e sapone o altro detergente, dopo utilizza un disinfettante di comune uso domestico
NurseReporter
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)