Nurse24.it

Salute

Mughetto o candidosi orale

di Sara Pieri

Il termine “mughetto” viene utilizzato per identificare una patologia chiamata stomatite da candida albicans, nonché una infezione fungina del cavo orale; la stomatite candidosa colpisce pazienti pediatrici e adulti con immunocompromissione.

Cause di candidosi orale o mughetto

Candidosi orale o mughetto

Candida albicans è un fungo saprofita presente naturalmente nel nostro organismo a livello del cavo orale, del tratto gastrointestinale e della vagina; è generalmente innocuo fino a quando non si verifica un abbassamento del livello di difesa dell’organismo rispetto alla proliferazione di esso, tale da creare una condizione di infezione fungina, in questo caso specifico, a livello della bocca e della gola.

I fattori che contribuiscono possono essere:

  • Utilizzo di antibiotici improprio o prolungato che indeboliscono il sistema immunitario
  • Condizione di immunodepressione come pazienti in chemioterapia, radioterapia, anziani, pazienti con AIDS
  • Diabete mellito, poiché l’iperglicemia porta a una maggior proliferazione fungina
  • Alimentazione sregolata, poiché l’eccesso di cibi dolci e la scarsità di ferro, vitamina b12 e acido folico portano ad aumentare la proliferazione di candida albicans nel cavo orale
  • Presenza di protesi dentaria non correttamente pulita o genericamente scarsa igiene orale può comportare la proliferazione di candida albicans nel cavo orale
  • Carenza di saliva, che priva la bocca di una protezione naturale dalle infezioni

Sintomi di candidosi orale o mughetto

La manifestazione di candidosi orale è data dalla presenza di macchie biancastre in rilievo che possono collocarsi sulla lingua, nella parte interna delle guance, sul palato, sulle tonsille e sulle gengive.

I sintomi più comuni sono:

  • Dolore (specialmente durante il pasto)
  • Mal di gola
  • Bruciore buccale
  • Alitosi
  • Alterazione della percezione dei sapori

L’importanza del riconoscimento dei sintomi è legata al fatto che il trattamento di questa patologia deve essere tempestivo per evitare che l’infezione si estenda fino all’esofago comportando diverse complicazioni.

Diagnosi e trattamento

La diagnosi di mughetto viene fatta tramite un esame diretto del cavo orale ed eventuale tampone faringeo, che può riscontrare con certezza la presenza dell’infezione fungina.

Il trattamento della candidosi orale viene eseguito utilizzando specifici farmaci antimicotici o antifungini associati ad un’accurata igiene orale.

Gli antimicotici più utilizzati sono fluconazolo, clotrimazolo, miconazolo, nistatina, somministrati per via orale in casi di candidosi lieve o moderata, mentre in casi più gravi, dove la compromissione orale è maggiore, si possono somministrare per via iniettiva.

Come si trasmette la candidosi orale e come prevenirla

La candidosi orale è una patologia contagiosa e trasmissibile per contatto diretto tra individui, quindi può esserci la manifestazione della patologia in pazienti sani in assenza dei fattori di rischio sopra elencati.

La prevenzione deve essere rivolta ai fattori di rischio diretti, quindi è necessario: accurata igiene orale e di eventuale protesi dentaria, alimentazione sana e con limitato apporto di zuccheri, sottoporsi a visite stomatologiche periodiche specialmente per pazienti immunodepressi, assumere fermenti in corso di terapia antibiotica, mantenere sotto controllo la glicemia in pazienti affetti da diabete.

Infermiere

Commento (0)