Nurse24.it

prevenzione

Screening tumori del collo dell'utero: Pap-test e test Hpv

di Corradino Ignelzi

La neoplasia della cervice uterina rappresenta ancora oggi una problematica assistenziale rilevante. Da qui l'importanza delle attività di screening, come il Pap-test - il quale consente una diagnosi precoce del tumore che può essere così individuato in una fase iniziale e curato efficacemente - e il test HPV, prelievo di una piccola quantità di cellule dal collo dell’utero che vengono successivamente analizzate per verificare la presenza di dna del papilloma virus.

Pap-test

Spazzola per screening HPV

Il pap-test è un esame di screening non doloroso, si effettua in donne anche senza alcun segno di possibile malattia e ha lo scopo di individuare precocemente tumori del collo dell'utero o alterazioni che potrebbero diventare tali. 

L’esame si esegue in posiziona ginecologica e dopo il posizionamento dello speculum si pratica un prelievo di cellule dal collo dell'utero e dal canale cervicale tramite due piccole spatole; il campione prelevato verrà poi inviato in un laboratorio specializzato per essere osservato al microscopio (esame citologico).

Tale tumore dipende da infezioni virali da HPV, ma è anche vero che la maggior parte delle infezioni si risolvono spontaneamente e, anche se ciò non accade, non daranno necessariamente origine a un cancro. È importante ricordare che vaccinarsi contro l'infezione da HPV non esonera dall'esecuzione del Pap test.

Indicazioni Pap-test

Va eseguito ogni 3 anni (in base alle normative regionali) a partire dai 25 anni o dall'inizio dell'attività sessuale. Le donne in menopausa devono sottoporsi all'esame almeno fino ai 65 anni di età anche in assenza di rapporti sessuali.

Preparazione al Pap-test

  • evitare rapporti sessuali e uso di creme, ovuli, lavande o tamponi vaginali nelle 48 ore precedenti all’esame
  • evitare ecografie transvaginali nei due giorni precedenti il prelievo
  • può essere effettuato in tutte le fasi del ciclo mestruale eccetto che nella fase di flusso abbondante
  • l’utilizzo di contraccettivi ormonali (pillola) e meccanici (spirale) non pregiudica il test
  • il test deve essere eseguito anche in donne vaccinate contro l’HPV
  • può essere eseguito anche durante la gravidanza senza arrecare alcun tipo di danno.

Test HPV

Il test HPV sta sostituendo il Pap test come nuovo test di screening per la prevenzione di questo tumore. Lo screening con test HPV, offerto alle donne di età dai 30-35 anni, insieme alla vaccinazione anti-HPV offerta alle ragazze nel 12° anno di età, consente infatti di migliorare la lotta contro con questa malattia.

Le ultime raccomandazioni ministeriali illustrano che:

  1. Le donne in fascia di età compresa fra 25 e 29-34 anni continuano ad essere invitate a fare il Pap test ogni 3 anni, poiché è un’infezione a trasmissione sessuale e ci sono molte infezioni da HPV, ma solo poche diventano persistenti
  2. Le donne in fascia di età compresa fra 30-35 e 64 anni sono invitate a fare il test HPV ogni 5 anni, poiché identifica con molto anticipo lo stato di rischio di una donna di avere una lesione rispetto a quanto avveniva con il Pap test e quindi è possibile fare il test meno frequentemente.
In cosa si differenziano i due esami
Pap-test Test Hpv
Si esegue su un piccolo campione di cellule prelevate dal collo dell’utero e viene letto in un laboratorio citologico con il microscopio mediante il quale si possono vedere le alterazioni morfologiche, ossia dell’aspetto delle cellule prelevate Si esegue sempre su un piccolo campione di cellule prelevate dal collo dell’utero, però non è un esame morfologico ma un esame di biologia molecolare che permette di rilevare la presenza dell’HPV mediante l’individuazione del DNA virale
In caso di Pap-test negativo si programmerà un nuovo test HPV a 12 mesi Quando il test HPV è positivo viene eseguito dallo stesso prelievo un esame citologico (pap-test) delle cellule per identificare se il virus abbia già provocato o meno delle iniziali alterazioni delle cellule. Se quest’ultimo risultasse positivo la donna viene invita a sottoporsi alla colposcopia come esame di approfondimento
Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)