Nurse24.it
Partecipa al webinar gratuito su Salute.LIVE

pronto soccorso

Due infermieri aggrediti al San Paolo di Bari

di Redazione

Il divieto di far entrare la fidanzata nella sala del pre-triage per via delle restrizioni per contenere la diffusione del contagio da Covid-19 ha fatto andare in escandescenze un uomo che ha sfogato la sua rabbia scagliandosi su due infermieri in servizio al Pronto soccorso. È successo all'ospedale San Paolo di Bari.

Bari, aggredisce due infermieri al Ps per restrizioni Covid-19

Due infermieri in servizio nel Pronto soccorso dell'ospedale San Paolo di Bari sono stati aggrediti, nel pomeriggio del 6 maggio, da un uomo che non accettava di essere soccorso senza la presenza della fidanzata.

Il divieto di far entrare la donna nella sala del pre-triage è stato determinato dalla applicazione delle restrizioni per contenere la diffusione del contagio da Covid-19. Ma l'uomo non ne ha voluto sapere e prima ha inveito contro il personale sanitario per poi scagliarsi sugli infermieri.

Ad evitare il peggio è stato l'intervento di una guardia giurata e della polizia avvisata dal direttore del reparto che presenterà denuncia per l'aggressione e per l'interruzione di pubblico servizio.

La direzione generale Asl di Bari esprime la più sentita vicinanza ai due infermieri, impegnati ogni giorno, come tutti gli operatori sanitari, a salvaguardare la salute delle persone e ribadisce con forza i principi basilari del rispetto delle persone e delle regole, senza i quali diventa più difficile anche assicurare un livello adeguato di sicurezza oltre che civile convivenza. Principi che, a maggior ragione, valgono durante l'emergenza che si sta vivendo.

Iscriviti al webinar su Salute.LIVE

Commento (0)