Nurse24.it
Scopri i webinar gratuiti su Salute.LIVE

Attualità Infermieri

L'ex infermiera trattata come una nullità dal sistema

di Redazione

Mirella Ottonello, infermiera savonese in pensione, si è vista rimandare la visita di controllo all’ospedale dopo un intervento al cuore alla vigilia di Natale. Probabilmente se avesse fatto quella visita oggi sarebbe ancora qui. Ma non possiamo saperlo, perché Mirella è morta dopo aver affidato a Facebook la frustrazione di una infermiera delusa dal sistema sanitario e trattata come una nullità.

Sul Caffè di Gramellini la storia di Mirella Ottonello

E “Come nullità” è il titolo del Caffè di Gramellini di questa mattina sul Corriere della Sera. Anche a lei – scrive Gramellini -, che pure ci ha lavorato tutta una vita, sembra impossibile essere trattati dal sistema sanitario così. Il medico di turno è malato e il sostituto non si trova. Perciò visita rinviata. A Mirella Ottonello viene comunicato da una ex collega. E la frustrazione sale. Al punto che l’infermiera in pensione affida a Facebook i suoi pensieri.

Lei – scrive Gramellini -, ex infermiera, sta sperimentando una sensazione ben nota ai pazienti comuni: essere considerati dei numeri dal Moloch sanitario che finanziano con le loro tasse. Come nullità. In un attimo la sua pagina Facebook si riempie di commenti solidali. Ma Mirella non riuscirà mai a leggerli. Il suo cuore trascurato ha ceduto per sempre. E noi si resta qui, attoniti. E anche un po’ stufi di tutta questa nullità.

Iscriviti

Commento (0)