Nurse24.it

infermieri

In vacanza salvano bimbo da annegamento

di Sara Di Santo

Un bambino di 9 anni rischiava di annegare nella piscina di un camping, risucchiato dal sistema di aspirazione. Provvidenziale l’intervento di una coppia di infermieri, sul posto in vacanza, che hanno praticato tre cicli di rianimazione cardiopolmonare salvando il piccolo. È successo a Borgio Verezzi, in provincia di Savona, dove adesso sono aperte le indagini sulla regolarità degli impianti della piscina.

Rischia di annegare, infermieri in vacanza salvano bimbo di 9 anni

Tragedia sfiorata a Borgio Verezzi, in provincia di Savona, dove un bambino di 9 anni ha rischiato di annegare risucchiato dal sistema di aspirazione di una piscina.

Il piccolo è scampato alla morte grazie all’intervento di una coppia di infermieri pavesi che erano lì in vacanza e che, sentendo le grida concitate dei presenti, si sono precipitati a bordo vasca.

Infermiere in servizio in radiologia e al 118 lui – Roberto Prazzoli – e infermiera coordinatrice in endoscopia lei, sua moglie, Tiziana Viola.

Avevano appena tirato fuori il bambino – hanno raccontato i due infermieri a La Provincia Pavese – Era in arresto cardiaco, abbiamo praticato tre cicli di rianimazione cardiopolmonare e si è svegliato.

Il piccolo, che è stato trasferito in elicottero al Gaslini di Genova, aveva sul petto un grosso ematoma, segno che il bocchettone di aspirazione dell’acqua lo ha ghermito proprio in quel punto. Per l’accaduto è stato aperto un fascicolo in cui si ipotizza il reato di lesioni colpose, pur non essendoci ancora nessuno nel registro degli indagati. La piscina è stata posta sotto sequestro e saranno i periti a stabilire se gli impianti della piscina fossero a norma o meno.

Intervento tempestivo e provvidenziale quello della coppia di infermieri, che ha fatto tutto sotto gli occhi preoccupati dei genitori, che poi non finivano più di ringraziarci. E i ringraziamenti sono arrivati anche dall’Ordine degli Infermieri di Pavia, per avere dimostrato per l'ennesima volta la straordinaria normalità dell'essere professionisti Infermieri.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)