Nurse24.it
Scopri il corso su hecm.it

lavoro

Quota 100 non scombussola l'Emilia-Romagna: via in 240

di Redazione

La famigerata "quota 100" non spaventa la sanità dell'Emilia-Romagna. Stando alle ultime rilevazioni della Regione, ad approfittare della finestra introdotta dal Governo Lega-M5s saranno in tutto 240 professionisti: 40 tra i medici e circa 200 tra infermieri, operatori socio-sanitari, tecnici e amministrativi, su un totale di oltre 62.000 persone impiegate nella sanità dell'Emilia-Romagna. Presentato un nuovo accordo coi sindacati (il quarto) per la stabilizzazione del personale in possesso dei requisiti previsti dalla legge Madia, grazie al quale vengono assunti a tempo indeterminato altri 200 precari.

Venturi: 10.000 assunti in tre anni, basta terrorismo

Stefano Bonaccini e Sergio Venturi: in Emilia-Romagna il turnover tra gli infermieri è salito con punte del 150%

Per fortuna - commenta l'assessore regionale Sergio Venturi - questo dimostra l'attaccamento dei nostri professionisti" alla sanità emiliano-romagnola. Insieme al governatore Stefano Bonaccini, oggi in conferenza stampa Venturi ha snocciolato cifre e percentuali anche per rispondere agli allarmi lanciati da più parti sulla carenza degli organici in sanità.

Con l'occasione, è stato anche presentato un nuovo accordo coi sindacati (il quarto) per la stabilizzazione del personale in possesso dei requisiti previsti dalla legge Madia, grazie al quale vengono assunti a tempo indeterminato altri 200 precari.

Con oltre 24 milioni di euro investiti, la Regione ha assunto nel triennio 2016-2018 oltre 9.100 persone in sanità a tempo indeterminato, di cui 3.200 stabilizzazioni di precari: si parla di 2.270 dirigenti medici e 6.836 personale del comparto (infermieri, tecnici, amministrativi, operatori socio-sanitari).

Nel solo 2018 le assunzioni sono state 4.223: 3.121 nel comparto e 1.102 nella dirigenza, oltre mille le stabilizzazioni nel complesso. E nei primi tre mesi del 2019 sono già 1.200 le nuove assunzioni. La conseguenza è che oggi il personale medico con meno di 44 anni in Emilia-Romagna sfiora il 44%, rispetto al 30% di dieci anni fa.

E il turnover in media è salito al 121% nel 2018, con punte del 130% tra i dirigenti sanitari e del 150% tra gli infermieri. Tradotto: ogni due persone che vanno in pensione, tre vengono assunte.

Il nostro sistema tutto sommato regge, non c'è bisogno di fare del terrorismo - sottolinea Venturi - confermiamo un trend in crescita, che era tale anche prima che il ministro Grillo annunciasse l'eliminazione del vincolo sulle assunzioni.

Quando dicevamo che avremmo rafforzato gli organici in sanità molti non ci credevano - si toglie un sassolino dalla scarpa Bonaccini - vediamo se con questi numeri adesso ci credono. La precarietà non si combatte per decreto, ma mettendoci i soldi. E noi le risorse le abbiamo, non dobbiamo chiederle a nessuno.

Corsi ecm fad, residenziali per sanitari

Commento (0)