Nurse24.it
scopri i vantaggi della convenzione

Formazione

Doppia laurea: iscrizioni possibili già dall'a.a.2022/2023

di Giacomo Sebastiano Canova

Con una nota rivolta a Università e istituzioni Afam, il Ministero dell’Università e della Ricerca ha confermato l’entrata in vigore dal 2022/2023 della possibilità di doppia iscrizione. Le modalità più dettagliate verranno disciplinate da appositi decreti ministeriali di prossima uscita.

È possibile iscriversi contemporaneamente a due diversi corsi di laurea

Il decreto prevede anche le modalità per agevolare l’iscrizione contemporanea a due corsi di studio.

Uno dei più grandi cambiamenti che diventerà operativo già dal prossimo anno accademico 2022-2023 sarà la possibilità di iscriversi contemporaneamente a due diversi corsi di laurea, di laurea magistrale o di master (con l’eccezione dei corsi di specializzazione medica) anche presso più università, scuole o istituti superiori a ordinamento speciale.

La conferma è arrivata direttamente dal ministero dell’Università e della Ricerca attraverso una nota del direttore generale degli ordinamenti della formazione superiore e del diritto allo studio inviata ai rettori, ai presidenti e ai direttori delle università e delle istituzioni Afam.

In questa nota viene ribadito che con l’entrata in vigore della Legge 12 aprile 2022, n. 33 è sancita la possibilità di contemporanea iscrizione a due corsi di formazione superiore, introducendo la possibilità per lo studente di conseguire due titoli appartenenti a tali tipologie di corsi nella medesima finestra temporale, così rimuovendo un divieto esistente dal 1933 e allineando in tal modo la normativa nazionale alle norme europee in materia di libera circolazione ex articolo 21 TFUE, di promozione della mobilità degli studenti ex articolo 165 TFUE e di diritto all’istruzione ai sensi dell’articolo 14 della Carta dei diritti fondamentali dell’UE.

In tal senso, la Legge prevede la facoltà per ciascuno studente di iscriversi contemporaneamente a due diversi corsi di laurea, di laurea magistrale o di master, anche presso più università, scuole o istituti superiori ad ordinamento speciale, escludendo tuttavia espressamente la possibilità di iscrizione contemporanea a due corsi di laurea o di laurea magistrale appartenenti alla stessa classe, allo stesso corso di master, anche presso due diverse istituzioni. È inoltre consentita l’iscrizione contemporanea a un corso di laurea o di laurea magistrale e a un corso di master, di dottorato di ricerca o di specializzazione, ad eccezione dei corsi di specializzazione medica, nonché l’iscrizione contemporanea a un corso di dottorato di ricerca o di master e a un corso di specializzazione medica.

Il decreto attuativo

Per quanto riguarda le modalità per consentire in concreto agli studenti la doppia iscrizione contemporanea, è stato pubblicato il decreto n. 930 del 29 luglio 2022 del ministro dell’Università e della Ricerca, che ha disciplinato le modalità per facilitare la contemporanea iscrizione degli studenti a due diversi corsi di laurea, di laurea magistrale o di master, con l’eccezione dei corsi di specializzazione medica, anche presso più università, scuole o istituti superiori a ordinamento speciale a partire dal prossimo anno accademico 2022-2023.

In merito, il Ministro Maria Cristina Messa ha spiegato che con l’introduzione della doppia laurea, resa possibile grazie a questo primo decreto attuativo, abbiamo disegnato un sistema della formazione più flessibile, già dal prossimo anno accademico. Il Ministro prosegue sottolineando come siano stati superati rigidità e vincoli normativi a favore di una formazione trasversale che risponda alle necessità dei giovani di oggi. Così l’università italiana diventa più attrattiva, con percorsi didattici che si adattano meglio, da un lato alle aspettative dei nostri studenti, dall’altro a erogare competenze e conoscenze interdisciplinari. Ringrazio, per questo, il grande lavoro di collaborazione svolto con il Parlamento, e mi auguro continui, in futuro, il percorso, già tracciato, di riforma dell’università.

A questo decreto ne seguiranno altri due che serviranno a stabilire i criteri che dovranno essere seguiti per l’iscrizione contemporanea a due corsi universitari ad accesso programmato a livello nazionale e per facilitare la doppia iscrizione ai corsi di alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Commento (0)